Toshiba Tecra A8Gianni mi invia questo breve how-to su come far funzionare gli altoparlanti del notebook Toshiba Tecra A8 con Ubuntu 7.04 “Feisty Fawn”, e lo pubblico volentieri.

Tutto quello che c’è da fare è aprire il file /etc/modprobe.d/alsa-base , per esempio con Gedit:

sudo gedit  /etc/modprobe.d/alsa-base

e successivamente aggiungere in fondo al file queste due righe:

options snd-card-0 enable=1 index=0 model=basic
options snd-hda-intel enable=1 index=0 model=basic

Ringraziamo ancora Gianni per il suo consiglio (il quale a sua volta ringrazia Fabrizio) 😉

Appena è uscita la beta di Ubuntu 7.10 “Gutsy Gibbon” ho deciso di fare un bel dist-upgrade e aggiornare il mio sistema.
Devo dire che l’upgrade non è stato proprio del tutto liscio… l’update-manager mi si è interrotto più volte ed ho dovuto riavviare la procedura da terminale. Comunque dopo un paio d’ore tutti i pacchetti erano stati installati e aggiornati.

Purtroppo al primo reboot ho constatato che il nuovo kernel 2.6.22 si bloccava su “root file system” e tutti i miei sforzi di ripristino sono stati vani.

Credo che qualche vecchia impostazione relativa alle partizioni facesse conflitto con le nuove procedure del kernel e per questo il filesystem non veniva riconosciuto.

Dopo aver verificato che la versione live di Gutsy si avviava regolarmente, oggi ho deciso di approfittare dell’occasione e reinstallare tutto da zero (dopo aver fatto un backup della home su disco esterno, ovviamente).

Dopo 2 anni di personalizzazioni e spippolamenti vari, c’era proprio bisogno di una bella rinfrescata !

Dopo la (breve) installazione mi son trovato di fronte ad un sistema estremamente reattivo e contemporaneamente gradevole
Ecco le cose che mi hanno subito colpito:

  • accelerazione 3D attiva (con driver open)
  • compiz abilitato, attivo e funzionante!
  • la mia pennina wireless (D-link dwl-g122 c1) funziona subito con i driver di default!

Soprattutto quest’ultimo punto mi ha sorpreso, perchè è la prima volta che accade. In Feisty i driver Ralink presenti nel kernel, quelli della serie rt2x00 non hanno mai funzionato e dovevano essere sostituiti con i rispettivi driver legacy (con tutta una serie di problemi e incompatibilità).

Invece adesso con questi nuovi driver è possibile utilizzare i programmi standard (network-manager, wicd, wpa supplicant).

La prima impressione su Gutsy (a 13 giorni dal rilascio ufficiale) è quindi molto positiva!

wicdEcco dopo quasi due mesi una nuova release di Wicd, la 1.3.4.
Si tratta sempre di una versione di testing, quindi potenzialmente non priva di bug.

Il mio consiglio è quello di provarla e segnalare eventuali malfunzionamenti nel forum del progetto. In questo modo aiutiamo tutti insieme lo sviluppo di questo fantastico gestore di reti!

In questa versione si segnalano diversi bugfix e alcuni miglioramenti a diverse features:

  • Reti ad-hoc
  • Migliorata la gestione delle connessione cablate
  • Traduzioni aggiornate
  • Possibilità di creare script alla connessione/disconnessione
  • Supporto per Server DNS Globali
  • Supporto per driver Ralink legacy
  • Supporto wep/wpa migliorato

Il pacchetto .deb lo potete trovare qui: wicd_1.3.4-all.deb

Prima di installare il nuovo pacchetto consiglio di rimuovere il vecchio e pulire completamente la cartella di installazione:

sudo apt-get remove --purge wicd
sudo rm -R /opt/wicd/

Riscontrate uno strano rallentamento di Gnome, magari in relazioni a particolari eventi di rete (connessioni, disconnessioni, presenza di interfacce) ?

Non è ben chiaro se si tratti di un vero o proprio bug, nè il perchè succeda questo, ma spesso il colpevole è il file /etc/hosts. Una sua errata configurazione può portare a strani comportamenti del sistema, come hanno segnalato spesso molti utenti del forum di Ubuntu-it.

Andiamo ad analizzarlo per capire come è fatto e modifichiamolo in modo da evitare problemi. Leggi tutto →

WiredNonostante utilizzi quasi esclusivamente il wireless, a volte mi capita di dover utilizzare la scheda ethernet per connettermi (per esempio alla LAN dell’Università).
Solitamente in Ubuntu basta attaccare il cavo e attendere l’ip in dhcp… stavolta però mi sono accorto che la mia eth0 era scomparsa: probabilmente qualche aggiornamento del kernel aveva cambiato qualcosa senza che io me ne fossi mai accorto !

Armato di pazienza ho cercato nei forum di Ubuntu ed ho trovato la soluzione. La riporto qua nel caso altri abbiano il mio stesso problema.

La scheda ethernet in questione, montata sul mio Acer Aspire 1600 ( ormai vecchiotto) è una Realtek RTL-8139Leggi tutto →

Gnome… questo almeno è quello che si legge nella RoadMap ufficiale:

D: What are your plans for Gnome 2.20?

R: Hopefully I’ll manage to do these:

  • WPA support for network-admin
  • Password for SMB shares in shares-admin
  • Bookeeping added NTP servers
  • a bit more network locations integration

Questa è la risposta di Carlos Garnacho, responsabile degli “Gnome System Tools“.

Bene, finalmente andiamo nella strada giusta, ovvero l’integrazione completa del WPA in Gnome, proprio come avviene oggi per il WEP.

Se è davvero quello che spero, questo è un passo fondamentale nella gestione del wireless su linux. Per essere veramente alla portata di tutti, la configurazione dovrebbe essere davveroplug&play“…

Spero solo non continuino a fare “pastrocchi” col Network Manager, non è certo quella l’integrazione che intendo… e credo che anche Carlos si sia accorto che qualcosa da fare c’è:

D: Is there something that is really missing in our infrastructure or platform that would help you?
R: maybe a NetworkManager that is friendly to already configured interfaces (not reporting them to apps as disconnected and realizing when interfaces become managed by other mediums come to mind), it would make NM integration much more lovely.

D: Do you have any GNOME-wide goals suggestions for the next releases?
R: Unifying all network applets, we’ve got 3 now! (modem, network monitor, NM) and it would be so great to put some quick network-admin locations interface there

Mi sembrano delle ottime idee! 😉

Se i piani saranno rispettati, dovremmo trovarci qualcosa anche in Gutsy. Qualcuno conferma?
Edit: ho avuto la conferma sul forum di Ubuntu. In Gutsy è già implementata!
Guardate lo screenshot:

Leggi tutto →

WicdPensavate che Wicd avesse già tutto e funzionasse già bene? Beh, adesso funziona ancora meglio ed ha diverse features in più!

E’ uscita oggi la versione di testing 1.3.3, che contiene diversi bugfix e numerose aggiunte :

  • Possibilità di eseguire script prima e dopo la connessione
  • Possibilità di creare connessioni Ad-Hoc e abilitare la condivisione della connessione (Wow!)
  • Migliorata la connessione automatica con le reti cablate: ogni volta che si inserisce il cavo si può scegliere un profilo diverso
  • Possibilità di impostare DNS globali per tutte le connessioni
  • Aggiunta la modalità debug

E soprattutto la cosa che mi interessava di più:

  • Aggiunto il supporto per i driver Ralink Legacy

Dopo numerose prove (anche da parte mia) adesso anche i driver Ralink Legacy di Serialmonkey (per esempio rt73) sono supportati correttamente da Wicd!!

Potete scaricare il pacchetto .deb da qui.

Visto che si tratta di una versione di testing, vi invito a provarla e segnalare eventuali bug in questo topic del forum di wicd.

Aiutiamo a crescere questo fantastico gestore di reti ! 😀

Che Ubuntu (e Linux in generale) sia carente di un’interfaccia per configurare graficamente e facilmente le reti (soprattutto quelle wireless protette con wpa) è putroppo vero.

Gli utenti provenienti da Windows e abituati a fare due click per collegarsi alla propria rete wireless wpa (senza nemmeno sapere cosa stanno facendo) si trovano sicuramente disorientati a configurare Wpa Supplicant oppure a metter mano al terminale e digitare comandi sconosciuti.

Ed anche per chi, come me, ormai ha un po’ di dimestichezza con “ifconfig” e “iwconfig” spesso sente la necessità di automatizzare la procedura e semplificare la connessione.

In attesa che un’utility degna venga integrata di default in Gnome (ancora mi chiedo perchè il Gestore di Reti supporti solo il WEP, un protocollo vecchio e altamente insicuro) in molti hanno provato a creare un tool funzionale, che facesse tutto con il minimo sforzo, chiedendo all’utente solo le cose essenziali.

Mentre programmi come wifi-radar non supportano il wpa, e wpa-gui risulta troppo scarno, network-manager sembrava essere la soluzione finale a tutti i problemi. Purtroppo la decisione di includerlo di default in Feisty non è stata tra la migliori a mio parere: oltre ad essere un progetto ancora giovane, presenta numerosi bug (per esempio non supporta ancora gli ip statici) e sopratutto ha una configurazione alternativa agli standard di Linux (ovvero /etc/network/interfaces, i*config e wpa_supplicant) per cui è difficile integrarlo con le vecchie impostazioni. Insomma spesso porta più problemi che benefici e io consiglio quasi sempre di rimuoverlo.

Quasi per caso ho scoperto di recente WICD (Wireless Interfaces Connection Daemon) un progetto opensource nato da un utente Ubuntu frustrato anche lui dalla mancanza di un network manager funzionante. Nonostante sia anche questo un progetto giovane (ma in rapido sviluppo) ha già tutto quello che serve

  • Interfaccia grafica semplice e intuitiva
  • Icona nella barra di sistema per una semplice integrazione
  • Connessione automatica al boot senza intervento dell’utente
  • Supporto completo per WpaSupplicant (WPA1/2, WEP, LEAP, TTLS, EAP, PEAP)
  • Mostra le reti disponibili ed è possibile connettersi con pochi click
  • Sia indirizzi statici che DHCP
  • Supporto aggiuntivo per le reti cablate
  • Gestione di Profili
  • Compatibile con gli standard linux

Beh, in pratica fa tutto quello che volevamo… e funziona! 😀

Leggi tutto →