Collegarsi alla rete wireless di Skypho/Eutelia con Router e antenna Yagi

Collegarsi alla rete wireless di Skypho/Eutelia con Router e antenna Yagi

Io abito a Castel San Niccolò (un piccolo comune della provincia di Arezzo) che ancora ad oggi non è coperto dall’ADSL di Telecom. Purtroppo il mio non è un caso isolato…. anzi sono ancora molti i luoghi in Italia in cui la Banda Larga è solo un miraggio. Putroppo la politica commerciale di Telecom non va d’accordo con la copertura capillare del territorio….

Quasi tutti i paesi limitrofi al mio sono ormai coperti da ADSL, mentre il mio (non si sa bene per quale motivo) ne è rimasto escluso.

(edit: il mio comune è stato finalmente coperto da servizio ADSL a Giugno 2007. Che Eutelia abbia contribuito mettendo in qualche modo fretta alla Telecom?)

La soluzione (insperata) forse ci è arrivata dal cielo.
No… non mi riferisco alle preghiere a santi protettori dei digitaldivisi (ma esistono?), ma alla tecnologia wireless.
Sembra infatti che Eutelia abbia deciso di coprire alcune zone del Casentino con dei ponti wireless delle zone non coperte dalla banda larga. skyphoIl progetto si chiama “Skypho WiFi” (adesso EuteliaWiFi), e promette una velocità massima (teorica) di 10 Megabit al costo di 1,2 euro al giorno (ma solo nei giorni di utilizzo). Inoltre è associato un account skypho voip con l’assegnazione di un numero geografico, per fare e ricevere chiamate.
La “trafila” ufficiale prevederebbe l’acquisto di uno “Starter Kit” che comprende un’antenna + router wireless e un adattatore voip, tutto a 199 euro. Ovviamente non c’è possibilità di scegliersi l’antenna o configurarsi il router, è tutto a discrezione dei tecnici Eutelia.

Da buon laureando in Ing delle Telecomunicazioni 🙂 ho quindi deciso di provare a collegarmi autonomamente, senza comprare lo starter kit.
Dopo un giro di necessarie informazioni in rete, ho acquistato tutto il necessario:

  • Router Access Point Wireless Linksys WRT54GL

Routei Lynksys WRT54GL

  • Antenna direzionale tipo yagi da 16,5 dB

 

Antenna yagi

Antenna yagi

  • Access Point Wireless Buffalo WHR-G54S (per creare la rete domestica senza fili)

    Buffalo

Le particolarità del router che ho scelto sono: ottimo prodotto (Lynksys è una divisione della Cisco), Sistema operativo LINUX inside, che implica una grande varietà di software installabili al posto di quello di fabbrica. Io come firmware ho scelto DD-WRT v23 SP3, con miriadi di funzioni in più. La cosa importante è che il router deve supportare la modalità CLIENT, ovvero deve avere la capacità di collegarsi ed associarsi ad un’altra rete wireless come se fosse una comune scheda wireless da pc. La connessione a questo punto è accessibile attreverso le porte ethernet del router stesso.
Ho deciso quindi di collegare un Access Point aggiuntivo (il Buffalo) per avere la connessione disponibile in tutta casa…

Collegamento dei cavi

La mia idea iniziale era quella di sistemare l’antenna sul tetto, nello stesso palo della tv, e collegarla con i suoi iniziali 5mt di cavo al router, sistemato nel sottotetto.

Da casa mia riesco a prendere ben 2 Access Point di Eutelia, uno situato su una collina (Borgo alla Collina) a circa 1200 metri in perfetta visibilità e uno più vicino, a circa 600 metri (Strada in Casentino) ma senza visibilità diretta e con un paio di tetti nel mezzo.

Dopo alcune prove, ho verificato che il segnale di Borgo alla Collina era più forte (-70, -80 dB) (in quanto perfettamente visibile) ma soggetto a più disturbi e instabilità. Girando l’antenna verso Strada, nonostante la potenze del segnale fosse leggermente più bassa, i risultati miglioravano ma non erano comunque soddisfacenti, sopratutto per la presenza di un eccessivo rumore (variabile) che impediva un collegamento stabile.

Ho deciso quindi di spostare l’antenna togliendola dal palo della TV e sistemandola in un’altra parte del tetto, dimezzando inoltre la lunghezza del cavo coassiale, spesso causa di dispersione e disturbi.

Ho notato subito un netto miglioramento della situazione. Il segnale è abbastanza stabile, e oscilla tra i -87 e i -80 dB, con rumore accettabile. Dopo varie prove, ho inoltre verificato che la perdita di pacchetti è pressochè nulla, e il ping relativamente basso (< 100 ms).

Wirelss Status
La pagina di stato del wireless

Nello specifico, ho installato sul router Linksys il firmware DD-WRT versione 23 SP3, impostandolo in modalità Client con DHCP. Ho inoltre abilitato una sola antenna del router, e impostato la potenza di trasmissione a 150 mw, per prova. Successivamente ho potuto anche abbassare la potenza di trasmissione e stabilizzare il segnale.
In questo modo il router si connette automaticamente alla rete con SSID impostato come fosse un comune PC, si associa all’access point e riceve un ip in DHCP.
Niente altro! A questo punto sono già in grado di navigare, collegando il mio pc (con Linux, ma il tutto funziona ovviamente anche con Windows e MacOs) ad una delle porte ethernet del router.

Appena si apre il browser si viene reindirizzati ad una pagina di login, in cui inserire user e password dell’account Skypho Wifi, che saranno validi per tutta la sessione, fino alla disconnessione.
L’account Skypho Wifi è associato ad un account Skypho ed è completamente gestibile dal sito di Skypho. E’ possibile controllare i dati, le connessioni, gli addebiti, il credito (ricaricabile) e attivare/disattivare l’account. L’ho trovato abbastanza comodo e ben fatto, in fondo.

PRESTAZIONI DELLA CONNESSIONE

Devo dire che sono rimasto molto soddisfatto. Nonostante il collegamento wireless sia abbastanza precario, artigianale, instabile e il segnale sia relativamente basso (10-15%) riesco ad ottenere delle ottime prestazioni:

  • Download variabile intorno a 200 kb/s, con punte superiori ai 350 kb/s
  • Upload ottimo, fino a 100 kb/s (da testare ancora per bene)
  • Latenza accettabile, intorno ai 100 ms
  • Packet Loss pressochè nullo
  • ID alto con programmi p2p (dopo aver correttamente aperto le porte sul router

Test Download
Adesso ci metto poco a scaricare le ISO di Ubuntu 😉

In pratica ottengo prestazioni migliori di una ADSL da 2megabit… 🙂 Non male per 1,2 euro al giorno!… considerando anche che è la mia unica alternativa se voglio avere la Banda Larga!

PRO

  • Connessione veloce, fino a 10 Megabit
  • Possibilità di connettersi a qualunque Access Point Eutelia
  • Pagamento tramite credito ricaricabile, gestibile via web
  • Account disattivabile in qualsiasi momento.
  • Si paga 1,20 euro al giorno, ma solo nei giorni in cui è attivo l’account. Se l’account è disattivato, il credito non viene scalato.

CONTRO

  • Segnale a volte instabile, dipendente dalle condizioni atmosferiche e dal carico della rete

Inoltre a mio parere è stata trascurata un pò troppo la sicurezza della rete wireless di Eutelia.
Va bene, sarò anche un pò paranoico (visti anche gli articoli precenti 🙂 ), ma la situazione è abbastanza preoccupante. Per semplificare le cose, la rete è completamente aperta (niente WEP/WPA) e l’autenticazione avviene esclusivamente via web, per di più attraverso una pagina http non cifrata! Questo vuol dire semplicemente che i nostri dati viaggiano completamente in chiaro per l’etere e chiunque con un minimo di conoscenza potrebbe essere in grado di leggerli. Ovviamente non ci sono problemi con siti web che implementano una propria sicurezza (SSL), per esempio quelli per il pagamento con carte di credito… Ma solamente il fatto che il login di skypho viaggi completamente in chiaro mi lascia veramente allibito. Spero che qualche tecnico sveglio si accorga delle grossa falla e implementi un minimo di sicurezza… ci vorrebbe veramente poco.
Certo un’architettura del tipo WPA-Enterprise (con server di autenticazione) sarebbe sicuramente più sicura ed efficiente, ma non oso sperare tanto 🙂

Non escludo che in futuro possa decidere di migliorare la rete, ma per adesso mi godo finalmente la mia Banda Larga 🙂

Altri articoli sull’argomento:

30/05/2007: aggiunto articolo: “Skypho Eutelia WiFi: considerazioni dopo 3 mesi. Più difetti che pregi?
08/12/2007: la fine della storia:”EuteliaWiFi? Basta, grazie. Ecco Alice ADSL!

27/01/2008: Tutorial passo passo per configurare il router con dd-wrt per EuteliaWIFI

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze