Chi ha provato Safari 4 su Mac sa quanto sia estremamente veloce sia nel caricamento che nel rendering delle pagine. La versione a 64bit introdotta con Snow Leopard ha ulteriormente incrementato le prestazioni.

Ci sono due cose che molti Firefox users rimpiangono in Safari: la mancanza di plugin ed estensioni. Una di quelle più usate è sicuramente Adblock, che permette di rimuovere le pubblicità dalle pagine web, velocizzandone il caricamento.
Forse non tutti sanno che fino alla versione 3 di Safari esistevano dei plugin analoghi che funzionavo egregiamente. Posso citarvi SafariBlock e Safari AdBlock. Purtroppo la nuova versione del browser della mela ha introdotto diverse modifiche e ha reso non funzionanti questi plugin (per adesso).
In questi giorni sono però riuscito a scovare un’applicazione che risolve il problema: una specie di proxy che filtra le immagini ed i siti presenti nella sua lista (che si aggiorna da sola). Il risultato è quello che ci aspettiamo: pagine pulite e prive di pubblicità.

Il programma in questione è GlimmerBlocker.
una volta installato il package, apparirà un nuovo pannello nelle preferenze di sistema, attraverso il quale gestire tutte le impostazioni, attivare o personalizzare i filtri e via dicendo.
Testato con Safari 4.0.3 e Mac OS X 10.6.1 “Snow Leopard”

Altro problema che affligge i MacUsers è il plugin Flash, scritto e ottimizzato così male che stressa continuamente le nostre CPU e fa partire le ventole dei nostri MacBook a tutta velocità.
In attesa che Adobe rilasci un plugin decente (ma quando mai!?) è possibile disabilitare l’autocaricamento dei filmati flash all’interno delle pagine, che partiranno solamente al nostro comando.

Il programma che fa al caso nostro è ClickToFlash .
Al posto della finestrella del filmato, ci apparirà un gradiente grigio. Solo dopo averci cliccato sopra, il filmato (ed il plugin) flash sarà caricato.
Altra utilissima funzione di questo programmino è la possibilità di vedere i video di YouTube attraverso QuickTime in formato H.264, anziché in Flash. La qualità e la riproduzione saranno migliori, e la vostra CPU vi ringrazierà.
Anche questo è stato testato con  Safari 4.0.3 e Mac OS X 10.6.1 “Snow Leopard”.

Edit del 19/12/2009

Dopo qualche mese di distanza dalla scrittura di questo articolo ho finalmente trovato un plugin definitivo per bloccare le pubblicità su Safari 4:

si chiama Safari AdBlocker, e supporta sia Snow Leopard che la modalità 64 bit. Si integra perfettamente nel pannello delle preferenze del browser e nel menu contestuale (click destro), supporta inoltre gli aggiornamenti automatici e le liste di AsdBlock. Vi consiglio assolutamente di provarlo ! ;)