Una delle nuove caratteristiche dell’iPhone 5S presentato a Settembre è la capacità di registrare video a 120 FPS, che possono essere in seguito rallentati per creare degli slow motion.

Quasi per caso ho scoperto però che anche l’iPhone 5, con iOS 7, è capace di andare oltre i 25/30 FPS standard e arrivare fino a 60 FPS (quando basta per dimezzare poi la velocità).

L’ app che ho utilizzato è Videon. (costa 2,69€, io la presi con un’offerta). Tra l’altro ottima perché consente una gestione molto più accurata delle registrazioni video rispetto a quanto faccia l’app di default: è possibile regolare l’autofocus, l’esposizione, il bilanciamento del bianco, lo zoom, la risoluzione, il microfono. Consente inoltre di editare i video registrati applicando tagli/fusioni, correggere difetti, aggiungere effetti.

Ho provato a fare un test in occasione del passaggio della crono individuale del mondiale di ciclismo a Firenze, il 25 Settembre 2013.

Ho rallentato la parte centrale del video in modo da poter ammirare la traiettoria del campione del mondo Tony Martin, con la quale da Via de’ Brunelleschi si proietta in Piazza del Duomo.

Risultato niente male, eh? 😉 Tutto registrato, editato e caricato da iPhone. Nessuno passaggio su computer.

Nonostante possegga un iPhone 5 da Gennaio, fino ad ora non avevo mai avuto possibilità di provare l’LTE, sia per mancanza di copertura nella mia zona (Firenze), sia per mancata attivazione di una delle offerte o opzioni necessarie per navigare con le nuova rete.

Approfittando di un cambio tariffa effettuato ad agosto (in realtà ho “triangolato” su Tim per attivare la Tim Special, ndr) sono riuscito ad attivare l’opzione UltraInternet mese (8€ in più al mese, con 1GB di traffico aggiuntivo), con il primo mese gratis.

Ieri ho avuto il primo contatto, certificato subito da uno speedtest.

Leggi tutto →

In un mio precedente post avevo elencato una serie di tweaks utili per velocizzare i vecchi iPhone. Beh, niente in confronto a quello di cui vi parlerò qua, che ritengo sia la soluzione definitiva !

Il 12/12/12 (alle 12.12) è uscito whited00r 6. È un firmware custom basato su iOS 3 e compatibile con: iPhone 2G (EDGE), iPhone 3G, iPod Touch 1G e iPod Touch 2G.

Whited00r 6

http://www.whited00r.com

Se siete possessori di questi dispositivi probabilmente ne conoscerete l’estrema lentezza causata dagli ultimi firmware disponibili (in particolari quelli basati su iOS 4) e soprattutto dalla pesantezza delle apps sviluppate negli ultimi anni. Dicesi “obsolescenza programmata“.

Quando avete acquistato questi dispositivi non erano certo così lenti come lo sono adesso… perché dunque non tornare ad utilizzarli in modo fluido come un tempo?

Il team di whited00r (idea tutta italiana, tra l’altro) ha pensato bene di creare dei firmware customizzati basati sul veloce iOS3, aggiungendo tante features che troviamo solo negli iOS (e devices) più recenti.

Ecco il video introduttivo:

Leggi tutto →

Ebbene si, sono uno dei pochi utilizzatori dell’iPhone 3G ancora rimasti. Sarà perché ci sono affezionato, sarà perché ancora fa il suo egregio lavoro e funziona alla perfezione dopo più di 3 anni, sarà perché non sono uno di quelli che cambia telefono ogni stagione o più semplicemente per via della mancanza di fondi…. 🙂

Un dispositivo che di certo non dimostra l’età che ha (4 anni dal lancio, ndr) e rimane all’avanguardia o addirittura superiore a molti altri smartphone tutt’ora in commercio. Soffre però di alcuni inevitabili limiti di vecchiaia, in primis la lentezza, da imputare sia all’esiguo quantitativo di RAM presente (128MB), sia ad un firmware (il 4.2.1, l’ultimo disponibile per questo telefono) che lo rallenta molto più delle versioni precedenti.

slow

Per far fronte alla pesantezza del sistema ho sperimentato con successo tre piccoli tweak che è possibile installare sul dispositivo per velocizzarlo, ammesso che esso abbia il jailbreak.

AGGIORNAMENTO 14 DICEMBRE 2012:
Ho scritto un nuovo post su come velocizzare l’iphone 3G (ma anche altri) con Whited00r. Vi consiglio questo nuovo metodo perchè i risultati sono di gran lunga migliori ! 

Leggi tutto →

Stamani (08/08/2011) alle ore 11.15 vengo contattato telefonicamente dal call center TeleTu (mio operatore unico telefono/ADSL da qualche mese) dove una gentile signorina tenta di propormi un pacchetto aggiuntivo all’abbonamento.

L’offerta in questione è “F-Secure Computer Security” dove per 3€ al mese (primo mese gratis) viene fornito un pacchetto di software per la sicurezza del computer comprendenti un antivirus, antispam, antispyware e firewall. In pratica non è altro che il pacchetto “Internet Security” venduto dalla F-Secure a 49,95€/anno (e primo mese di prova gratuita, esattamente com questa offerta).

E fin qui non ci sarebbe niente male, se non fosse che la signorina me l’ha presentato come “pacchetto completo per la sicurezza del computer su internet e per aumentare la velocità della connessione ADSL“.

Io non ero minimamente interessato all’offerta fin dall’inizio, ma a sentire la seconda parte di quella frase mi si sono drizzate le orecchie.

Entro in modalità “utonto curioso” e chiedo spiegazioni sul contenuto del pacchetto.

un programma per difendersi dai virus, un antispam per evitare le pubblicità che appaiono mentre si naviga (???) un firewall per proteggersi dai pirati e hacker che rubano i dati personali…

si ma mi dica anche dell’aumento di velocità della connessione

si, certo, vede.. ” (in crescente imbarazzo) “..praticamente… forniamo un apparecchietto che si collega al computer via USB e dialogando col modem via INFRAROSSI aumenta la velocità di connessione fino a 10 mega….

trattenendo a stento le risate ho aggiunto: “Incredibile !! Non avevo mai sentito parlare di un apparecchio del genere fornito dai gestori…!!!

e lei, evidentemente stizzita ha tagliato corto: “…si beh se vuole si può informare…

esatto, farò proprio così… non sono interessato ai software… ma del magico apparecchietto mi informerò sicuramente. Arrivederci“.

Inutile aggiungere che nel sito di TeleTu di questo apparecchietto magico non viene fatta, ovviamente, alcuna menzione. Probabilmente una bufala inventata dal call center (di terze parti ?) o dall’operatrice come specchietto per le allodole.
Purtroppo nel campo informatico di “allodole” se ne trovano tante, ma quello che mi fa rabbia che è si tenti di ingannare chi (giustamente) non è del settore e si fida delle offerte proposte.

Non tutti possono essere ingegneri o esperti informatici, ma tutti possono essere utenti consapevoli e informarsi bene prima di accettare su due piedi qualsiasi proposta venga fatta, a maggior ragione se questa appare sensazionale.

Credo che invierò una segnalazione all’AGCM sull’accaduto. Abbiamo dei diritti, facciamoli rispettare!

Aggiornamento del 19/08/2011:
Oggi mi è arrivata la lettera dall’Autorità Garante della Concorrenza del Mercato nella quale mi si conferma la presa in carico della segnalazione fatta il 09/08/2011 relativa a “OPITEL-TELESELLING”, completa di protocollo ufficiale e identificativo di pratica. Rimango piacevolmente sorpreso dall’efficienza e velocità dell’AGCM. Per la prima volta mi sento un cittadino ascoltato e seguito. Vedremo se ci saranno altri sviluppi.

Per gentile concessione dell’amico Andrea Trapani (La Voce impertinente delle TLC) in questi giorni ho avuto la possibilità di avere tra le mani lo “zBoost-ONE 3G Signal Booster“, ovvero un dispositivo con la funzione di ricevere e ritrasmettere, amplificandolo, il segnale 3G/UMTS (2100MHz) di un qualsiasi gestore di telefonia mobile che supporti questo standard.

 

Ecco come si presenta la scatola del prodotto

Avevo sentito da tempo parlare di prodotti del genere ma non avevo mai avuto la possibilità di testarli con mano. Anzi, sono sempre stato abbastanza scettico sulle loro effettive funzionalità. Quando Andrea mi ha offerto una prova gratuita, non ho potuto certo tener a freno la mia curiosità tecnologica-ingegneristica 😛

Ma ora bando alle ciance e via con il test!

Leggi tutto →

Proprio in queste ore il robottino di Google, Android, sta facendo la sua prima comparsa nei negozi Italiani: Tim ha già annunciato nel proprio sito il lancio dell’ HTC Dream (con annessi piani telefonici dedicati), il primo smartphone con Android, mentre a breve Vodafone presenterà l’HTC Magic, il secondo (e più evoluto) terminale con questo nuovo, rivoluzionario, sistema operativo basato su Linux per dispositivi “touch” creato niente di meno che dall’onnipresente Google.

Sicuramente le aspettative del mercato sono ampie e le potenzialità pure, tanto che è impensabile non fare immediatamente confronti (hardware e software) con il leader (attuale) della categoria, l’Apple iPhone. C’è chi dice che in nel 2012 il gap con l’iPhone sarà recuperato. Staremo a vedere !

Per seguire gli sviluppi del mondo che gira intorno ad Android, da nemmeno un giorno è arrivato AndroidWorld.it, un portale completo con notizie fresche dal mondo, un forum di discussione e supporto, recensioni, guide e download.

In bocca al lupo al nuovo portale e ovviamente anche ad Android !  😉

Diffondo volentieri la notizia che mi è stata inviata via email da Matteo Lucchesi, presidente del LuccaLUG

Domenica 8 febbraio si terrà a Lucca la conferenza: “Freerunner:
alternativa Opensource all’Iphone
“. L’occasione sarà il
primo “Freerunner Party” nazionale, organizzato dall’associazione Luccalug.
La conferenza che si terrà alle ore 17 ha lo scopo di presentare l’
ultimo terminale messo in vendita dal progetto OpenMoko,
che mira a creare il primo dispositivo mobile completamente
Opensource. Il telefono non ancora indicato per un pubblico di massa (di cui ho già parlato qui, ndr)
offre già la possibilità di utilizzare diverse distribuzioni, oltre a
quella nata dal progetto OpenMoko, troviamo Android, sistema
operativo per cellulari sviluppato da Google.
Il dispositivo equipaggiato di wifi, bluetooth, accelerometri,
touchscreen, gps e naturalmente di un kernel linux, risulta appetibile
per tutti gli amanti del sistema operativo del pinguino che desiderano
espandere la loro passione al settore della tecnologia mobile.
Durante la conferenza verrà illustrata la storia, il presente e il
futuro del progetto.
L’ occasione sarà resa ancora più interessante dallo sponsor della
manifestazione nonchè rivenditore
ufficiale nazionale, che metterà a disposizione dei partecipanti uno
sconto sui dispositivi, assieme alla possibilità
di non pagare le spese di spedizione, visto che sarà presente.

L’invito è rivolto a chi non conosce questo progetto o a chi ne ha
sentito parlare ed è curioso, sia di toccare con mano, che di
conoscere
le prospetive di questa nuova comunità.

Per approfondire:
http://openmoko.org

Per partecipare all’evento è necessario isciversi qua:
http://luccalug.it/wiki/Freerunner

Da ormai qualche giorno è comparso sulla mia scrivania un iPhone 3G 🙂

Non è un regalo di Natale, ma il regalo che tutti i miei amici (e mio fratello) hanno voluto farmi per la laurea … (GRAZIE !!)
Un regalo più che gradito, direi probabilmente il più desiderato. E non solo perchè il mio vecchio ed amato Nokia 6630 stava dando ormai segni di una morte imminente, ma anche perchè tra i dispositivi della stessa fascia (di prezzo e caratteristiche) era quello che sicuramente mi attirva di più.

Prendo spunto dal nuovo arrivo per fare delle mie considerazioni sull’iPhone e i suoi concorrenti attuali, articolo che avevo in mente da tempo ma che poi non avevo mai trovato il tempo di scrivere 😛 Leggi tutto →

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare dell’Openmoko Neo Freerunner, il telefono molto sbandierato, promosso e acclamato nella blogosfera come l’anti-iphone, l’alternativa completamente libera e opensource alla chiusura del software di Apple.

Di recente la piccola azienda che le produce ha iniziato a venderli (tramite ordini via Internet) e i primi esemplari sono iniziati ad arrivare tra le mani di speranzosi smanettoni.

Uno di questi è mio cugino, Treviño. Ho avuto quindi modo di toccare con mano questa “saponetta” e assistere a diverse fasi della sua costruzione. E tirare le mie conclusioni

Leggi tutto →