wicdEcco dopo quasi due mesi una nuova release di Wicd, la 1.3.4.
Si tratta sempre di una versione di testing, quindi potenzialmente non priva di bug.

Il mio consiglio è quello di provarla e segnalare eventuali malfunzionamenti nel forum del progetto. In questo modo aiutiamo tutti insieme lo sviluppo di questo fantastico gestore di reti!

In questa versione si segnalano diversi bugfix e alcuni miglioramenti a diverse features:

  • Reti ad-hoc
  • Migliorata la gestione delle connessione cablate
  • Traduzioni aggiornate
  • Possibilità di creare script alla connessione/disconnessione
  • Supporto per Server DNS Globali
  • Supporto per driver Ralink legacy
  • Supporto wep/wpa migliorato

Il pacchetto .deb lo potete trovare qui: wicd_1.3.4-all.deb

Prima di installare il nuovo pacchetto consiglio di rimuovere il vecchio e pulire completamente la cartella di installazione:

sudo apt-get remove --purge wicd
sudo rm -R /opt/wicd/

Gnome… questo almeno è quello che si legge nella RoadMap ufficiale:

D: What are your plans for Gnome 2.20?

R: Hopefully I’ll manage to do these:

  • WPA support for network-admin
  • Password for SMB shares in shares-admin
  • Bookeeping added NTP servers
  • a bit more network locations integration

Questa è la risposta di Carlos Garnacho, responsabile degli “Gnome System Tools“.

Bene, finalmente andiamo nella strada giusta, ovvero l’integrazione completa del WPA in Gnome, proprio come avviene oggi per il WEP.

Se è davvero quello che spero, questo è un passo fondamentale nella gestione del wireless su linux. Per essere veramente alla portata di tutti, la configurazione dovrebbe essere davveroplug&play“…

Spero solo non continuino a fare “pastrocchi” col Network Manager, non è certo quella l’integrazione che intendo… e credo che anche Carlos si sia accorto che qualcosa da fare c’è:

D: Is there something that is really missing in our infrastructure or platform that would help you?
R: maybe a NetworkManager that is friendly to already configured interfaces (not reporting them to apps as disconnected and realizing when interfaces become managed by other mediums come to mind), it would make NM integration much more lovely.

D: Do you have any GNOME-wide goals suggestions for the next releases?
R: Unifying all network applets, we’ve got 3 now! (modem, network monitor, NM) and it would be so great to put some quick network-admin locations interface there

Mi sembrano delle ottime idee! 😉

Se i piani saranno rispettati, dovremmo trovarci qualcosa anche in Gutsy. Qualcuno conferma?
Edit: ho avuto la conferma sul forum di Ubuntu. In Gutsy è già implementata!
Guardate lo screenshot:

Leggi tutto →

WicdPensavate che Wicd avesse già tutto e funzionasse già bene? Beh, adesso funziona ancora meglio ed ha diverse features in più!

E’ uscita oggi la versione di testing 1.3.3, che contiene diversi bugfix e numerose aggiunte :

  • Possibilità di eseguire script prima e dopo la connessione
  • Possibilità di creare connessioni Ad-Hoc e abilitare la condivisione della connessione (Wow!)
  • Migliorata la connessione automatica con le reti cablate: ogni volta che si inserisce il cavo si può scegliere un profilo diverso
  • Possibilità di impostare DNS globali per tutte le connessioni
  • Aggiunta la modalità debug

E soprattutto la cosa che mi interessava di più:

  • Aggiunto il supporto per i driver Ralink Legacy

Dopo numerose prove (anche da parte mia) adesso anche i driver Ralink Legacy di Serialmonkey (per esempio rt73) sono supportati correttamente da Wicd!!

Potete scaricare il pacchetto .deb da qui.

Visto che si tratta di una versione di testing, vi invito a provarla e segnalare eventuali bug in questo topic del forum di wicd.

Aiutiamo a crescere questo fantastico gestore di reti ! 😀

Che Ubuntu (e Linux in generale) sia carente di un’interfaccia per configurare graficamente e facilmente le reti (soprattutto quelle wireless protette con wpa) è putroppo vero.

Gli utenti provenienti da Windows e abituati a fare due click per collegarsi alla propria rete wireless wpa (senza nemmeno sapere cosa stanno facendo) si trovano sicuramente disorientati a configurare Wpa Supplicant oppure a metter mano al terminale e digitare comandi sconosciuti.

Ed anche per chi, come me, ormai ha un po’ di dimestichezza con “ifconfig” e “iwconfig” spesso sente la necessità di automatizzare la procedura e semplificare la connessione.

In attesa che un’utility degna venga integrata di default in Gnome (ancora mi chiedo perchè il Gestore di Reti supporti solo il WEP, un protocollo vecchio e altamente insicuro) in molti hanno provato a creare un tool funzionale, che facesse tutto con il minimo sforzo, chiedendo all’utente solo le cose essenziali.

Mentre programmi come wifi-radar non supportano il wpa, e wpa-gui risulta troppo scarno, network-manager sembrava essere la soluzione finale a tutti i problemi. Purtroppo la decisione di includerlo di default in Feisty non è stata tra la migliori a mio parere: oltre ad essere un progetto ancora giovane, presenta numerosi bug (per esempio non supporta ancora gli ip statici) e sopratutto ha una configurazione alternativa agli standard di Linux (ovvero /etc/network/interfaces, i*config e wpa_supplicant) per cui è difficile integrarlo con le vecchie impostazioni. Insomma spesso porta più problemi che benefici e io consiglio quasi sempre di rimuoverlo.

Quasi per caso ho scoperto di recente WICD (Wireless Interfaces Connection Daemon) un progetto opensource nato da un utente Ubuntu frustrato anche lui dalla mancanza di un network manager funzionante. Nonostante sia anche questo un progetto giovane (ma in rapido sviluppo) ha già tutto quello che serve

  • Interfaccia grafica semplice e intuitiva
  • Icona nella barra di sistema per una semplice integrazione
  • Connessione automatica al boot senza intervento dell’utente
  • Supporto completo per WpaSupplicant (WPA1/2, WEP, LEAP, TTLS, EAP, PEAP)
  • Mostra le reti disponibili ed è possibile connettersi con pochi click
  • Sia indirizzi statici che DHCP
  • Supporto aggiuntivo per le reti cablate
  • Gestione di Profili
  • Compatibile con gli standard linux

Beh, in pratica fa tutto quello che volevamo… e funziona! 😀

Leggi tutto →

RutiltUn breve articolo per annunciarvi che è uscita da poco una nuova versione di RutilT, l’utility per configurare graficamente i driver wireless Ralink Legacy del progetto Serialmonkey.

In questa nuova versione si segnalano soprattutto diversi bugfix… niente di particolarmente eclatante.

Come al solito i sorgenti si trovano nella pagina dello sviluppatore, e per compilarli potete seguire la mia guida precedente.

Per chi ha Ubuntu Feisty, invece è disponibile un nuovo pacchetto .deb (made by Treviño, una garanzia 😉 ) che potete scaricare dal suo repository, oppure direttamente da qua:

rutilt_0.15-1~3v1ubuntu0_i386.deb 

Invito tutti voi a prendere coscienza sulla questione WiMax, e a firmare la petizione realizzata da Andrea Rodriguez.

Il WiMax è la tecnologia wireless del futuro. Permette infatti di coprire grandi distanze con una spesa molto contenuta: una speranza più che concreta per molti italiani di uscire dal proprio digital-divide (io ero tra loro fino a poco tempo fa, e posso capire benissimo la loro frustrazione).

L’intenzione attuale del Governo è quella di assegnare completamente le frequenze disponibili agli aperatori (tramite asta), un po’ come già avviene per le frequenze dei cellulari. In questo modo si impedisce ad ogni libero cittadino di utilizzare tali frequenze in modo autonomo, cosa che limita molto (o cancella del tutto) i vantaggi del WiMax.

Lo scopo della petizione è quello di far capire al Governo che questo non dove accadere. Le frequenze WiMax (o almeno una parte di esse) devono essere libere e pubbliche!

Invito quindi tutti a leggere e firmare la petizione sul sito

www.wimaxlibero.org

Nel resto dell’articolo vi riporto il testo completo …

Leggi tutto →

Network Manager LogoNetwork Manager è stata una delle novità incluse nell’ultima release di Ubuntu, la 7.04 “Feisty Fawn”.

E’ stata una piccola rivoluzione, poichè questo piccolo software, integrato con un’applet nella system tray, si dovrebbe occupare di gestire in modo automatico e semplice tutte le connessioni di rete, si quelle wired che quelle wireless. In quest’ultimo caso, Network Manager avrebbe il compito di occuparsi totalmente della gestione dell’associazione, nonchè dell’autenticazione sia WEP che WPA.

E’ quello che un po’ tutti si aspettano da tempo: una gestione semplice ed efficace delle connessioni di rete, che risultano ancora di difficile configurazione sopratutto per gli utenti alle prime armi.Network Manager Applet

Perchè ho utilizzato tutti questi “condizionali” ? Semplicemente perchè spesso questo programma che promette miracoli non fa assolutamente il suo dovere o addirittura complica la situazione.

Network Manager infatti ignora e sovrasta le impostazioni “classiche” del file /etc/network/interfaces e si occupa di tutto lui, nel bene o nel male. Soffre ancora di diversi problemi e bug di gioventù, motivo per cui giudico un po’ azzardata e frettolosa la decisione si includerlo di default in Ubuntu Feisty.

Premetto che non tutti i driver wireless supportano pienamente il NetworkManager, ma solo quelli che utilizzano le “Wireless Extensions” standard di Linux.
Tra questi, sicuramente quelli che non vanno sono i driver ralink legacy (per esempio il mio rt73) che hanno un modo diverso per configurare il wpa (tramite iwpriv).

Inoltre per adesso si può impostare solo il DHCP e non indirizzi statici.

Nei repository di Feisty è presente solamente la versione 0.6.4, mentre è già disponibile la versione stabile 0.6.5. La versione in sviluppo attualmente è la 0.7 che promette grandi novità.

In attesa della 0.7, ho trovato nel forum internazionale di ubuntu dei pacchetti deb di Network Manager 0.6.5, che comunque dovrebbe migliorare un po’ la situazione.

Leggi tutto →

Oggi ho finalmente trovato il tempo di scrivere una guida abbastanza completa (ma semplice) per installare (eventualmente compilare) Ndiswrapper su Ubuntu Feisty 7.04.

Per chi non lo sapesse, Ndiswrapper è l’ultima speranza per chi non riesce a installare la propria periferica wireless su Linux: permette infatti di utilizzare i driver .inf di Windows!

Ovviamente deve essere l’ultima alternativa: se esistono driver nativi (e opensource) per Linux, sono sempre da preferire! 😉

Ho fatto la guida per il Wiki di Ubuntu-it, e si trova qui:

http://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Wireless/Ndiswrapper

Non la trascrivo interamente nel blog perchè lì nel wiki è formattata meglio ed inoltre può essere migliorata e aggiornata continuamente dalla comunità! 😉

Spero vi sia utile!

Come avevo preannunciato nell’articolo “Guida a Wpa Supplicant“, esiste un tool grafico che permette di impostare e gestire facilmente la configurazione di Wpa Supplicant, si chiama Wpa Gui.

finestra principale
Ecco come si presenta la finestra principale

 

E’ già presente nei repository di Ubuntu, basta installarlo con

sudo apt-get install wpagui

 

Affinche wpagui funzioni, dobbiamo aggiungere le seguenti righe all’inizio del solito file
/etc/wpa_supplicant.conf

ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant
ctrl_interface_group=1000
update_config=1

in modo che la configurazione finale sia simile a questa:

ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant
ctrl_interface_group=1000
update_config=1

network={
ssid="NOMERETE"
psk="chiavewpapsk"
proto=WPA
key_mgmt=WPA-PSK
pairwise=CCMP TKIP
}

a questo punto salviamo la configurazione e riavviamo Wpa Supplicant.
Avviamo il programma digitando nel terminale:

wpa_gui

Ovviamente è possibile creare un’icona d’avvio per il desktop o la barra delle applicazioni

Leggi tutto →

Io abito a Castel San Niccolò (un piccolo comune della provincia di Arezzo) che ancora ad oggi non è coperto dall’ADSL di Telecom. Purtroppo il mio non è un caso isolato…. anzi sono ancora molti i luoghi in Italia in cui la Banda Larga è solo un miraggio. Putroppo la politica commerciale di Telecom non va d’accordo con la copertura capillare del territorio….

Quasi tutti i paesi limitrofi al mio sono ormai coperti da ADSL, mentre il mio (non si sa bene per quale motivo) ne è rimasto escluso.

(edit: il mio comune è stato finalmente coperto da servizio ADSL a Giugno 2007. Che Eutelia abbia contribuito mettendo in qualche modo fretta alla Telecom?)

La soluzione (insperata) forse ci è arrivata dal cielo.
No… non mi riferisco alle preghiere a santi protettori dei digitaldivisi (ma esistono?), ma alla tecnologia wireless.
Sembra infatti che Eutelia abbia deciso di coprire alcune zone del Casentino con dei ponti wireless delle zone non coperte dalla banda larga. skyphoIl progetto si chiama “Skypho WiFi” (adesso EuteliaWiFi), e promette una velocità massima (teorica) di 10 Megabit al costo di 1,2 euro al giorno (ma solo nei giorni di utilizzo). Inoltre è associato un account skypho voip con l’assegnazione di un numero geografico, per fare e ricevere chiamate.
La “trafila” ufficiale prevederebbe l’acquisto di uno “Starter Kit” che comprende un’antenna + router wireless e un adattatore voip, tutto a 199 euro. Ovviamente non c’è possibilità di scegliersi l’antenna o configurarsi il router, è tutto a discrezione dei tecnici Eutelia.

Da buon laureando in Ing delle Telecomunicazioni 🙂 ho quindi deciso di provare a collegarmi autonomamente, senza comprare lo starter kit. Leggi tutto →