Recensione PCE-EM882, luxmetro multifunzionale ambientale 4 in 1

Recensione PCE-EM882, luxmetro multifunzionale ambientale 4 in 1

Dopo aver provato il distanziometro laser PCE-LDM 50, grazie a PCE Italia ho avuto modo anche di provare un altro strumento, il PCE-EM882.

Si tratta di un misuratore multifunzionale 4 in 1 che racchiude un termoigrometro (temperatura e umidità), un luxmetro (intensità luminosa) e un fonometro (potenza sonora).

Confezione e Aspetto

 

Lo strumento si presenta in una comoda valigetta morbida che contiene tutti gli accessori: una sonda termica, il sensore luminoso, un filtro per il microfono, una batteria supplementare ed il manuale.
Il corpo è in plastica con tasti in gomma, mentre il display è semplice a 3 cifre, non retroilluminato.

Funzioni

Le funzionalità sono abbastanza base. Oltre al selettore per scegliere il tipo di misura tra le 4 a disposizione, c’è un tasto select per scegliere la scala o le modalità, un tasto max per visualizzare il valore massimo e hold per tenere in memoria l’ultima misurazione.

Prezzo

Viene venduto direttamente nello shop di PCE Instruments a 67€ + IVA.

Test

Ho effettuato qualche test di misura in condizioni differenti ed ho constatato che:

– Il termo-igrometro è abbastanza preciso. Ha ovviamente bisogno di qualche minuto affinché i valori di temperatura/umidità si stabilizzino, ma la rapidità di campionamento è buona. Range di misura: -20…+750 °C / 25…95 % Hr

– Il luxmetro sembra indicativo, più che professionale (come, ad onor del vero è anche riportato nel sito) ma può essere utile per valutare le variazioni luminose nel tempo. Range di misura: 20 – 20.000 lux

– Il fonometro ha un range di misura da 34dB a 100dB in modalità “Lo” e da 64.1dB a 130 dB in modalità “Hi”. Riesce a percepire anche variazioni minime in modo abbastanza accurato.

Purtroppo non ho a disposizione altri strumenti più precisi di questo per fare un confronto, nel sito/manuale sono comunque riportate tutte le specifiche i modo molto dettagliato.

Considerazioni

Lo strumento, visto soprattutto il basso costo, è utile per chi ha bisogno di avere un’idea generale dei parametri ambientali. Per esigenze più specifiche è ovviamente consigliabile affidarsi a strumenti dedicati e professionali.

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze