Primo contatto con LTE di Tim a Firenze

Nonostante possegga un iPhone 5 da Gennaio, fino ad ora non avevo mai avuto possibilità di provare l’LTE, sia per mancanza di copertura nella mia zona (Firenze), sia per mancata attivazione di una delle offerte o opzioni necessarie per navigare con le nuova rete.

Approfittando di un cambio tariffa effettuato ad agosto (in realtà ho “triangolato” su Tim per attivare la Tim Special, ndr) sono riuscito ad attivare l’opzione UltraInternet mese (8€ in più al mese, con 1GB di traffico aggiuntivo), con il primo mese gratis.

Ieri ho avuto il primo contatto, certificato subito da uno speedtest.

Per la cronaca ero a Firenze in macchina sui Viali di Circonvallazione, nella zona intorno alla Fortezza/P.za della Liberta.
Il segnale era abbastanza buono per cui ha fatto delle velocità niente male (anche se la rete LTE in realtà può fare molto meglio).

Ho notato (ma questo probabilmente dipende anche dal mio telefono) che l’handover LTE->3G è abbastanza sensibile… nel senso che il segnale LTE si perde con facilità.
Questo era abbastanza prevedibile, visto che ancora la copertura con antenne LTE è molto carente e la banda a 1800 Mhz (l’unica che l’iPhone 5 è in grado di ricevere, tra le tre teoricamente disponibili in Italia ) ne richiede abbastanza per garantire una copertura decente. Forse andrà un po’ meglio quando partiranno con la copertura a 800 MHz.

Nei prossimi giorni continuerò a fare qualche altro test. Poi probabilmente alla fine del mese gratuito non rinnoverò l’offerta. Sinceramente spendere 8€ in più al mese per una copertura LTE così ancora scarsa mi sembrano buttati via. Senza considerare il rovescio della medaglia: la batteria dura ancora di meno.

E poi, siamo sinceri: LTE sugli smartphone serve veramente? Certo non si vedranno differenze nell’uso normal (notifiche, social, messaggistica, app. Forse si iniziano a vederle nello streaming e nella navigazione di alcuni siti…. ma avendo un traffico dati a disposizione ridicolo, la gioia finisce molto presto.
Discorso a parte è per le chiavette internet, forse le uniche che potranno sfruttare veramente la rete LTE. Ammesso che i gestori sfornino tariffe decenti, ovviamente.

Edit del 30/09/2013:

Dopo quasi un mese di utilizzo saltuario non posso che confermare le prime impressioni avute. Ancora la copertura è troppo carente per poter davvero apprezzare la differenza dell’LTE rispetto ad un buon segnale 3G (che è solitamente più che sufficiente). L’unica volta tra l’altro che ho avuto bisogno di sfruttarlo per uno streaming TV, si è bloccato esattamente come il 3G. A che serve dunque su uno smartphone?
Per ora disattivo l’offerta, in attesa di tempi migliori e future prove.

PS:
Certo vedere lo speedtest segnare numeri come questi lascia sempre abbastanza sbigottiti 🙂

2013-09-28 23.46.56

Il record in download ! (raggiunto solo una volta)

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze