Network Manager 0.6.5 per Ubuntu Feisty [deb]

Network Manager LogoNetwork Manager è stata una delle novità incluse nell’ultima release di Ubuntu, la 7.04 “Feisty Fawn”.

E’ stata una piccola rivoluzione, poichè questo piccolo software, integrato con un’applet nella system tray, si dovrebbe occupare di gestire in modo automatico e semplice tutte le connessioni di rete, si quelle wired che quelle wireless. In quest’ultimo caso, Network Manager avrebbe il compito di occuparsi totalmente della gestione dell’associazione, nonchè dell’autenticazione sia WEP che WPA.

E’ quello che un po’ tutti si aspettano da tempo: una gestione semplice ed efficace delle connessioni di rete, che risultano ancora di difficile configurazione sopratutto per gli utenti alle prime armi.Network Manager Applet

Perchè ho utilizzato tutti questi “condizionali” ? Semplicemente perchè spesso questo programma che promette miracoli non fa assolutamente il suo dovere o addirittura complica la situazione.

Network Manager infatti ignora e sovrasta le impostazioni “classiche” del file /etc/network/interfaces e si occupa di tutto lui, nel bene o nel male. Soffre ancora di diversi problemi e bug di gioventù, motivo per cui giudico un po’ azzardata e frettolosa la decisione si includerlo di default in Ubuntu Feisty.

Premetto che non tutti i driver wireless supportano pienamente il NetworkManager, ma solo quelli che utilizzano le “Wireless Extensions” standard di Linux.
Tra questi, sicuramente quelli che non vanno sono i driver ralink legacy (per esempio il mio rt73) che hanno un modo diverso per configurare il wpa (tramite iwpriv).

Inoltre per adesso si può impostare solo il DHCP e non indirizzi statici.

Nei repository di Feisty è presente solamente la versione 0.6.4, mentre è già disponibile la versione stabile 0.6.5. La versione in sviluppo attualmente è la 0.7 che promette grandi novità.

In attesa della 0.7, ho trovato nel forum internazionale di ubuntu dei pacchetti deb di Network Manager 0.6.5, che comunque dovrebbe migliorare un po’ la situazione.


Per prima cosa, scaricate l’archivio con i pacchetti da qui.
Una volta scaricato l’archivio, scompattatelo in una cartella.

Adesso disinstalliamo il vecchio Network Manager:

sudo apt-get remove network-manager

Aprite un terminale e posizionatevi nella cartella in cui avete estratto i pacchetti deb.Installiamololi con

sudo dpkg -i *.deb

e soddisfiamo eventuali dipendenze con

sudo apt-get install -f

Affinchè Network Manager funzioni correttamente è necessario verificare queste impostazioni:

Aprite il file /etc/network/interfaces

sudo gedit /etc/network/interfaces

Adesso cancellate o commentate (anteponendo un cancelletto # a ciascuna riga) TUTTE le righe delle interfacce, tranne LOOPBACK. In pratica devono sparire tutte le varie eth0, eth1, wlan0, rausb0, ra0 eccetera.
Il file /etc/network/interfaces dovrà quindi essere esattamente cosi:

auto lo
iface lo inet loopback

Aprire il file /etc/default/wpasupplicant con un editor di testo, per esempio

sudo gedit /etc/default/wpasupplicant

E all’interno sostiture

ENABLED=1

con

ENABLED=0

Se il file in questione non esistesse, createlo e inserite dentro solamente

ENABLED=0

E per finire:

sudo touch /etc/default/wpasupplicant

Affinchè l’applet di Network Manager si attivi automaticamente, verificate che tra i programmi di avvio sia presente “nm-applet“.
Sistema -> Preferenze -> Sessioni -> Programmi d’avvio

Adesso riavviate il sistema e verificate il corretto funzionamento.

Vi ricordo che utilizzando Network Manager, ogni altra configurazione di rete manuale verrà ignorata o cancellata. Se in caso di problemi vorreste tornare a utilizzare le impostazioni manuali, ricordatevi di disinstallare prima i pacchetti di Network Manager!

Edit: da questa guida è stato ricavato il wiki:
http://wiki.ubuntu-it.org/Hardware/Wireless/NetworkManager
vi consiglio di tenerla d’occhio, in quanto sarà aggiornata molto più spesso di questa!

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze