Skypho Eutelia WiFi: considerazioni dopo 3 mesi. Più difetti che pregi?

Skifo!Eccomi di nuovo parlare del Wifi di Skypho/Eutelia. Devo dire che il mio articolo precedente ha riscosso un certo successo… Ho ricevuto molti commenti e apprezzamenti; davvero non credevo, grazie a tutti! 😉

Dopo circa 3 mesi di utilizzo abbastanza continuativo, mi sembra giusto fare delle considerazioni sul servizio.

Inizio subito a dire che si sono verificati diversi problemi e disservizi. Ci sono stati alcuni giorni di completo blackout, altri di parziale funzionamento, altri di velocità di connessione ridicole.

Basti pensare che nel giro di un paio di mesi si son visti i tecnici sui tetti a sistemare l’hot-spot del mio paese almeno un paio di volte ! Meno male che pochi giorni fa hanno pensato bene di cambiare completamente le antenne. Adesso la situazione sembra un pochino migliorata: le reti a cui è possibile connettersi sono aumentate, ne ricevo 3, di cui 1 in polarizzazione orizzontale e 2 in polarizzazione verticale. Questo fatto mi ha costretto a tornare sul tetto e girare l’antenna di 90°, in modo da ricevere il segnale in polarizzazione verticale, che era il più forte. Insomma vedrò nei prossimi giorni se la situazione sarà migliorata. Intanto ho notato un sostanziale miglioramento di velocità e di latenza (ping), per cui sono abbastanza soddisfatto del cambiamento.

Servizi del genere potrebbero essere la soluzione di molti digitaldivisi… putroppo le prestazioni e la qualità del servizio non sono ancora all’altezza delle promesse e nemmeno reggono il confronto con una ADSL.
Certo per i paesi non raggiunti dalla banda larga, affidarsi ad un WISP (Wireless Internet Service Provider) come Eutelia può essere l’unica alternativa per attaccare al chiodo il 56k.
Ma non si deve fare l’errore di approfittare della pazienza e dei soldi di questi sfortunati. Non si può offrire un servizio approssimativo sfruttando il fatto di essere in “Monopolio Digitale”. Questo è quello che fa e che continua a fare tutto’ora Telecom Italia: dove non c’è mercato, l’azienda può agire esclusivamente secondo i propri fini aziendali, dettati dal maggior profitto possibile. E questo è sostanzialmente scorretto dal punto di vista dell’utente finale (e della società).

Il mio comune è in prevista attivazione ADSL (di Telecom) per Giugno 2007. Finalmente, dopo anni… qualcosa si è sbloccato nel palazzo Telecom. Ho idea che sia stata anche Eutelia a contribuire ad accelerare i tempi di copertura… e questo potrebbe essere un vantaggio per il cittadino.
Ma guardiamo adesso la cosa dal punto di vista di Eutelia: per competere con l’ADSL, Eutelia dovrà per forza puntare sulla QUALITÀ del servizio, sulla stabilità della rete nonchè sulla velocità di connessione. Insomma su quelle caratteristiche che potranno orientare un ipotetico interessato a preferire Eutelia su wireless anzichè Telecom su cavo.

Secondo me i punti di forza su cui dovrebbe far leva Eutelia (tralasciando la qualità della rete da cui evidentemente non si può prescindere) sono:

  • Connessione Wireless: ciò significa accessibile ovunque ci sia un Hot Spot
  • Velocità (promessa) alta: 10 Megabit ? Si ma a 10 cm dalle antenne!!
  • Prezzi buoni e modulari: per chi come me non usa la connessione tutti i giorni della settimana, il fatto di poter disattivare l’account nei giorni di non utilizzo è un bel modo di risparmiare rispetto ad una comune flat ADSL
  • VoIP: potrebbe essere un’arma vincente; telefonate a prezzi convenienti, su rete completamente autonoma da Telecom. Rinunciare al canone potrebbe essere possibile… se solo la connessione fosse tanto affidabile da permettere un distacco indolore dal doppino!

Insomma se la qualità del servizio migliorasse un po’, io sono convinto di continuare ad utilizzare questa rete anche quando sarò coperto da ADSL. In caso contrario… non vedo altra scelta che andare a rimpinguare le (già piene) casse di Telecom, o di un’altra azienda che offra ADSL flat a prezzi contenuti, ma a malincuore.

Altra nota di dolore: il Customer Care! Accontentare il cliente e venire incontro ai suoi disagi dovrebbe essere una priorità per un’azienda del settore. Ci vorrebbe tanto a metter su un Call Center più efficiente? Sarebbe troppo faticoso avvertire i clienti dello stato della rete, di eventuali guasti e riparazioni in corso? Non credo….

Svegliatevi cari WISP: avete tra le mani la tecnologia del futuro (che per molti versi è già attuale) sta a voi sfruttarla nel migliore dei modi. Non sono certo un economista, ma le cose che ho scritto mi sembrano alquanto evidenti…

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze
  • Pingback: Collegarsi alla rete wireless di Skypho/Eutelia con Router e antenna Yagi « .: AleXit :.()

  • Sofisma

    Ciao…
    secondo me non c’è confronto tra banda larga via cavo e WiFi, quella via cavo offrirà sempre prestazioni superiori a costi minori.
    Di fronte ad un’offerta di ADSL vi cavo… un WISP non può competere, è destinato alla chiusura.

    P.S.
    complimenti per il blog e l’aiuto che dai sul forum Ubuntu.it 🙂

  • alex

    abbiamo a casa il servizio wifi eutelia da quasi una settimana. che dire 7.5 mbps effettivi 24 ore su 24. addio adsl via cavo.

  • Pingback: Eutelia WI-FI: interessante prova su strada di un wireless internet service provider (WISP) » Libera il VoIP()

  • Pingback: ADSL: finalmente anche nel mio Comune! « .: AleXit :.()

  • Peppe

    mi hanno telefonato 21 giorni fà….sto aspettando il collegamento, ci vorrà molto?
    vi scrivo dalla profonda terra di nessuno…a 5 Km da Salerno…la Telecom non si sogna nemmeno per il 3000 di portarci l’ADSL….EUTELIA UNICA SPERANZA?!?!

  • Eutelia non ha tempi molto rigorosi a quanto ne so io… non ti rimane che attendere e sperare.
    Buona fortuna! 😉

  • Salve, io abito a Cesa, Marciano della Chiana, Arezzo.

    Mi sono trasferito qua per motivi di lavoro da ca 1 annno e mezzo, e l’unica vera sfortuna di trovarmi qui è di non essere coperto dal servizio ADSL.

    Le coincidenze della vita sono nel mio caso moltissime, ed una delle più comiche è che io sono un dipendente della TNT Global Express, che attualmente si occupa dell’intera Logistica Telecom. E provate ad indovinare chi si occupa di Telecom all’interno della mia Filiale (quella principale di Arezzo)….eheheh sisi avete intuito bene…il sottoscritto.

    In pratica io sono quello che consegna tutti i vostri bellissimi Routers “Alice” ai tecnici Telecom o alla ditta appaltatrice della città (CIET S.P.A)

    Per ovvi motivi di sicurezza sul lavoro, spionaggio industriale e via dicendo, ovviamente non posso rivelare alcuna informazione vitale, come ad esempio il numero di instalazioni giornaliere o quant’altro.
    Posso però fornire alcune informazioni “carine” che vi faranno restare letteralmente a bocca aperta. (ovviamente stò inoltre buttando giù un sito carino Anti-Telecom che presto sarà on-line)

    Tanto per non essere eccessivamente logorroico, vi basti sapere che all’interno di telecom regna veramente il CAOS più completo….vedo attivazioni con ritardi anche di mesi dovute semplicemente al fatto che nessuno sa bene chi se ne deve occupare….vedo schede da riparare che vengono completamente ignorate lasciando a volte anche per settimane in black-out alcuni reparti di Comuni, Ospedali, Scuole….vedo routers che vengono sempre sostituiti (e solo ai nuovi cienti) in quanto quelli precedenti o sono difettosi, o magari non sfruttano veramente ciò che la gente paga (ad esempio fino al mese scorso non sfruttavano che al 40% la famosa 20MB)

    Scarico a video routers su numeri che hanno già 3 o 4 routers già prelevati da altri tecnici (dove finiscono poi questi routers spariti?)
    Potrei continuare giorni e gorni a raccontarvi quello che succede dentro Telecom, ma voglio invece tornare nel 3d principale: Eutelia – Skypho.

    Anche qui, ahimè, devo confessarvi (e non volglio fare nomi) che ho un caro amico che lavora proprio al progetto Skypho (o per meglio dire va a fare le attivazioni). Ci credereste se vi dicessi che ha già ricevuto una serie (e non poche) di minacce, anche fisiche, per il servizio che stà vendendo?

    Ho provato a Cesa ad installare il tutto, senza Kit, che poi a molto non serve se non ad ottenere un segnale leggermente migliore. Il problema non è il segnale, ma sono i loro Servers….In alcuni momenti effettivamente scarichi veloce, per pochi secondi…ma poi magari la velocità scende inspiegabilmente a livelli terrificanti….
    Lasci eMule acceso e la mattina scopri che ha scaricato per soltanto 1 ora prima che la connessione restasse muta in entrambi i sensi di marcia…

    Per andare alla ricerca della Banda Larga anche io ho passato molte ore a testare varie modalità di accesso WiFi con Eutelia, con varie apparecchiature (anche se non sono laureato, sono comunque un programmatore)…Morale, alla fine mi sono arreso e dopo ca 100 € spesi per ricaricare il credito Skypho inutilmente, ho abbandonato la nave.

    La colpa cmq non la dò assolutamente a quelli di Eutelia, loro si sono impegnati in un’idea giusta, solo che non hanno avuto a disposizione i mezzi ed il know-how necessari per far funzionare tutto bene. Basti pensare che in tutta Cesa e Marciano della Chiana, il segnale che arriva è sicuramente unico e rimbalza e viene ridistribuito agli utenti dagli utenti stessi..ossia ognuno di quelli che ha un kit WiFi ufficiale Eutelia diventa a sua volta fornitore di servizio per gli altri…..idea giusta ma poca Banda per gestire anche tutti i telefoni Voip che Eutelia ha installato gratuitamente nelle amministrazioni Comunali e Scolastiche di Cesa e Marciano.
    Come dicevo la colpa non è loro, ma esclusivamente di Telecom che non investe adeguatamente (come nel resto della Comunità Europea) per una distribuzione totalitaria della Banda Larga.

    A proposito, attualmente (fonte ufficiosa CIET) molte zone non sono ancora coperte da ADSL per problemi di passaggio dei dati dai cavi attualmente interrati. Ed il costo per mettere dei nuovi cavi è troppo elevato, Telecom preferisce cercare fonti finanziarie migliorando i servizi attualmente offerti a coloro che hanno già adsl.

    F

  • Ciao Stefano,
    grazie per questo tuo resoconto cosi dettagliato!
    Lo scenario che descrivi all’interno della Telecom e di Eutelia è inquietante, ma un po’ sospettavo che fosse cosi.
    Come ho detto pure io, l’idea di Eutelia potrebbe essere vincente, basterebbe che fosse realizzata con un po’ più di accortezza, di tecnica e di intelligenza. Le potenzialità sarebbero molte.
    Io per adesso non mi trovo malissimo con la connessione, fa quello che deve fare… e mi conviene rispetto all’adsl perchè la uso solo nel finesettimana.
    Ma la mia paura è che un giorno o l’altro il segnale sparirà e non ci sarà nessuno (né soldi, né voglia) che sistemi la cosa. Anche perchè la maggioranza degli (ex)utenti eutelia del mio paese hanno abbandonato appena è arrivata l’adsl di Telecom (finalmente). La cosa SCANDALOSA è che proprio quelli che avevano il “loro” (e anche su questo ci sarebbe da discutere) kit avevano più problemi ! Paradossalmente io che ho fatto tutto da solo sono quello che ha avuto vita più facile.
    Mi piacerebbe tanto capire se dentro eutelia-voip c’è uno staff tecnico competente davvero. Ci sarà qualcuno con un po’ di senno, e a cui sta un po’ a cuore che le cose funzionino come le ha progettate?

    Ps: se ti avanza qualche router, anche usato… manda pure a casa mia, che qualcosa ci faccio!! 😀

  • Lol, devo dire in effetti che i routers “Alice” di adesso non sono per niente male. Circa 1 mesetto fa, Telecom ha ritirato dai micro-magazzini tutti i vecchi routers (potete riconoscerli dalla loro sigla NMU che li contraddistingue). In parole povere ha “distrutto” centinai di migliaia di euro di routers NUOVI, poichè non del tutto compatibili con Windows Vista (ca 1 tecnico su 4 trovava problemi nel farli funzionare mediante Modem, o per collegarli con il famoso Aladino Voip).

    I nuovi routers si chiamano appunto “Vista Compliants”, cioè proprio “Compatibili con Windows Vista”. Non hanno più la forma a disco volante dei precedenti e sono praticamente tutti molto carini esteticamente, color bianco lucido.

    Proprio oggi ho sentito altri tecnici, per quanto riguarda noi ad Arezzo, posso confermare che con ogni probabilità l’attivazione di servizio ADSL nel comune di Rigutino slitterà nuovamente (era prevista prima per Dicembre 2006, poi slittata a Giugno 2007 ed attualmente pianificata per Novembre 2007), ma come dicevo, verrà nuovamente annullata quasi sicuramente.

    Per Marciano della Chiana e Cesa invece nessuna possibilità all’orizzonte. Fattori vari, a Marciano Telecom è stata “sfrattata” dal terreno di un cittadino privato ed attualmente utilizza una centrale mobile e quindi incompatibile con ADSL. A Cesa invece sembra che il segnale non riesca proprio ad arrivare nella centrale, ed ovviamente nessuno alla Telecom ha volgia di mettere nuovi cavi.
    Inoltre, Eutelia a stretto un’accordo con il Comune di Marciano/Cesa, installando e mantenendo “gratuitamente” Skypho (con telefonia) in tutti gli edifici Comunali nelle varie scuole.

    Quindi adesso anche il Comune stesso rappresenterà un’ostacolo per Telecom. Che bello.

    P.S. Complimenti vivissimi per il Blog!

  • A proposito, tanto per chiarire ulteriormente…l’azienda che attiva l’adsl nei vari comuni è la Ciet S.P.A. di Arezzo (sisi, quella del Mancini). Da noi passano anche tutti gli apparati Alcatel che servono all’attivazione dell’ADSL.

    Sappiate che attualmente vengono attivate frazioni anche con soli 250 abitanti, mentre viene ignorata Marciano della Chiana con i suoi 3.200 abitante….mica male eh?

    E, vi prego, perdonatemi per lo sfogo! 🙂

  • Leonardo

    Io con Eutelia non so come fare,
    quando funziona è una meraviglia ma molte volte al giorno non c’è verso di collegarsi perchè non vengono rilasciati gli IP WAN; premetto che all’AP vicino a casa mia mi connetto e con un segnale di circa il 40% ma non si riesco a ricevere l’IP. Non è solo un mio problema ma anche dei miei amici che abitano nel mio paese.
    Ho scritto due volte per e-mail ad Eutelia ma non ho avuto nessuna risposta.

  • David

    Stesso problema di Leonardo, l’hot spot del cimitero a Montaione non rilascia l’ip e sebbene ci sia segnale non è possibile entrare in rete. Anche io ho acquistato un Linksys ed un’antenna yagi perchè Eutelia da Maggio 2007 non mi ha consegnato il suo kit (agosto 2007).
    Ho acquistato anche un telefono di eutelia in promozione che sembra funzionare meglio della connessione col pc. Mi spiego meglio, a volte (non sempre come vorrei, mi ero anche illuso di poter fare la portabilità del numero)riesco a chiamare ma non riesco a navigare!
    Possibile?

  • Mavi

    Tutti i problemi che avete elencato,ce li ho anche io.Ho tutto il chit di skypho e pensate sono a 700 metri dall’antenna principale di via calamandre.La mia banda oscilla continuamente da13000kbps a 100.Nelle poche volte che la banda si stabilizza è una pacchia pensate che di ping arrivo ad avere 18ms.Eutelia sarebbe una figata se avesse un servizio continuo ma purtroppo non lo ha,luglio ed agosto sono stato praticamente sensa internet.Ora è arrivata l’ADSL Telecom anche da me e sinceramente non so cosa fare,ma penso che passerò a telecom.

  • Mavi

    A proposito,complimenti per il blog,mi ha un po aperto gli occhi.

  • é una bomba non ho mai avuto problemi…. Ciao ciao adsl……

  • daniele

    ciao stefano e ciao a tutti
    io sono del comune di civitella a pochi chilometri da te e i problemi con loro sono gli stessi
    io mi chiedo cosa gli ho fatto ad eutelia
    skypho non va e se va per pochi secondi un piccione viaggiatore consegna messaggi più velocemente
    con loro è impossibile parlare e capire cosa si puo fare
    dove abito l’adsl non arriva e l’unica soluzione erano loro
    ma … credetemi è una sofferenza continua….
    tolto lo sfogo…. ci sono cose che posso fare per migliorare un po la navigazione?
    o per ridurre il problema?
    grazie

  • la stanno per mettere nel mio borgo , qua adsl non c’e
    mentre in tutti i paesi limitrofi si ,e solo una questione di centrale telecom obsoleta ma non troppo.
    sono 10 anni che vado con isdn coi costi di isdn , abbiamo anche Umts ma il segnale e debole e in download non arrivo a 60k. Adesso arrivera anche eutelia ma a leggere non sembra quella panacea che i ns politici con un investimento di 2 milioni di euro ci hanno fatto credere.

    Saluti

  • Gentilissimi,

    leggo soltanto ora questo interessante post e le variegate risposte dei lettori, che evidenziano esperienze differenti. Per esigenze di lavoro, ho frequenti occasioni di verificare le reali prestazioni di molti servizi di connettività wireless, offerti dai maggiori carrier e operatori wisp. L’infrastruttura di Eutelia SpA si basa su una dorsale nazionale in fibra ottica 10Gbit ereditata dall’acquisizione di Plug It. A partire da tale dorsale, Eutelia provvede a “spillare” banda per alimentare i collegamenti xDSL e hiperlan verso i propri utenti. L’installazione e la manutenzione dei ponti hiperlan e degli hot-spot Wi-Fi, che distribuiscono il segnale nei centri urbani raggiunti dal servizio, sono affidate alle diverse agenzie che operano sul territorio. Tali agenzie sono altresì incaricate del monitoraggio delle prestazioni della rete Wi-Fi e del mantenimento di un rapporto banda disponibile/numero di utenze adeguato alle caratteristiche del servizio. Questo giustifica la differenza tra la qualità del servizio percepita dagli utenti di differenti aree Wi-Fi.
    Per quanto riguarda la scelta di non implementare algoritmi di cifratura del segnale Wi-Fi (WEP, WPA, …) penso possa essere considerata una esigenza di compatibilità verso la maggior parte dell’hardware e software oggi disponibile per il collegamento ad Internet in modalità wireless (a vantaggio degli utenti che non intendono acquistare il kit del provider), oltre ad una semplificazione del processo di identificazione ed accesso alla rete Wi-Fi. A tutela della privacy, sono disponibili software gratuiti che implementano protocolli di trasmissione cifrata (VPN, pop3s, …) e algoritmi di cifratura dei dati trasmessi (PGP, …).
    Resta solo da augurarsi che Eutelia provveda al più presto a sincerarsi della soddisfazione dei propri clienti, per adeguare la qualità del servizio, laddove si renda necessario.

  • xxx

    per risolvere alcunidei vostri problemi dovete entrare nel modem di eutelia digitando il vostro ip fisico nella barra di navigazione internet vi chiederà dei codici che sono nome admin password $wifi_55 e cosi potete cambiare l’antenna di recezione a volte funziona

  • Pingback: Copertura ADSL in Italia()

  • Pippo

    a due anni di distanza, capitato per caso… ma da un servizio che si chiamava “schifo” cosa pretendevate 🙂 hahaha