Guida a Wpa Supplicant

Guida a Wpa Supplicant
Attenzione Questa guida è molto vecchia e non aggiornata. Potrebbe contenere errori !

Se avete letto il mio articolo precedente e la vostra rete è ancora senza protezione, o siete degli incoscienti…. oppure non sapete come configurare il WPA su Linux (Ubuntu Edgy 6.10) 🙂
In questo secondo caso, credo che questo articolo vi possa essere d’aiuto… 😉
WPA su Linux è sinonimo di Wpa Supplicant. Non esiste un tool alternativo che vi permetta di fare le stesse cose con la stessa efficacia. Spesso anche programmi di terze parti per la gestione della rete in automatico si appoggiano a Wpa Supplicant per la gestione del WPA (per es Network-Manager e Kwlan).
E’ un programma molto versatile, adattabile alle esigenze di molti: dall’utente medio che vuole proteggere la rete con una chiave wpa-psk all’impresa che vuole gestire la rete con certificati e server di autenticazione.
Installarlo e configurarlo è relativamente semplice… ma facciamo un passo alla volta…

.:FEATURES:.

Wpa Supplicant supporta molti tipi di opzioni e protocolli di sicurezza e autenticazione, in particolare:

  • WPA-PSK (“WPA-Personal”)
  • WPA con EAP (cioè con server di autenticazione
    RADIUS) (“WPA-Enterprise”)
  • key management per CCMP, TKIP, WEP104, WEP40
  • WPA e pieno supporto per il protocollo IEEE 802.11i/RSN/WPA2
  • RSN: PMKSA caching, pre-authentication
  • Molte varianti del protocollo EAP

I drivers supportati sono veramente tanti:

  • Linux drivers generici che supportino le Linux Wireless
    Extensions v19 o superiori con le estensioni WPA/WPA2 (sono solitamente la maggior parte dei casi)
  • Host AP driver for Prism2/2.5/3 (WPA and WPA2)
  • Linuxant DriverLoader con i driver Windows NDIS che supportano WPA/WPA2
  • Agere Systems Inc. Linux Driver (Hermes-I/Hermes-II chipset) (WPA, ma non WPA2)
  • madwifi (Atheros ar521x)
  • ATMEL AT76C5XXx
  • Linux ndiswrapper
  • Broadcom wl.o driver
  • Intel ipw2100
  • Intel ipw2200
  • Drivers Ethernet (cavo)
  • BSD net80211 layer ( Atheros driver) (FreeBSD 6-CURRENT e NetBSD)
  • Windows NDIS drivers (Windows; almeno XP and 2000)

Non vi preoccupate se la lista è lunga, la maggior parte delle volte il “driver” da usare è il primo, ovvero wext, che è compatibile quasi con tutto! Informazioni più dettagliate sono disponibili nel sito di Wpaupplicant.

.:INSTALLARE WPA SUPPLICANT:.

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è già presente nei Repository di Ubuntu, dunque per installare, basta

sudo apt-get install wpasupplicant

.:CONFIGURAZIONE:.

Il file di configurazione principale è uno solo, e si trova in /etc/wpa_supplicant.conf

Questo file verrà adattato secondo le nostre esigenze. Per tutti i casi seguenti, basta editare il file aprendolo (con permessi di root) con un qualsiasi editor di testo (per esempio gedit, ma anche nano, kate…) con

sudo gedit /etc/wpa_supplicant.conf

e copiare dentro la configurazione scelta.

.:WPA-PSK:.

E’ la modalità più comune. Si genera una chiave condivisa che viene utilizzata per autenticare il client e cifrare il traffico.
Un esempio di configurazione è il seguente

ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant
ctrl_interface_group=1000
update_config=1

network={
ssid="Nome Rete"
psk="CHIAVE WPA-PSK"
proto=WPA
key_mgmt=WPA-PSK
pairwise=CCMP TKIP
}

La spiegazione è abbastanza intuitiva. Al posto di Nome Rete dovete scrivere l’essid della vostra rete wireless (comprese le virgolette!).

La chiave wpa-psk che avete scelto va inserita nella riga successiva, travirgolette (se è una normale parola ASCII).

Nota sulla chiave wpa-psk da scegliere:

cercate di scegliere una chiave di almeno una decina di caratteri, non banale (evitate nomi, cognomi, date di nascita.. e in genere parole presenti su dizionario). E’ possibile usare qualsiasi carattere ascii: numeri, lettere minuscole o maiuscole (attenzione! non è la
stessa cosa) oppure caratteri speciali come trattini, punti.. ecc

E’ possibile anche inserire una chiave sottoforma si sequenza esadecimale. In questo caso la stringa andrà inserita SENZA virgolette, ovvero in questo modo:

...
psk=614fcc1b3bc7bcde1eb2e799b
...

Esiste un tool già incluso nel pacchetto di Wpa Supplicant che vi permette di generare una chiave esadecimale a partire dalla corrispondente frase alfanumerica.
esempio: voglio assegnare la chiave “wpasupplicant” alla mia rete che ha nome “pippo“. Digito su terminale:

wpa_passphrase pippo

e poi quando richiesto digito wpasupplicant.
Il risultato sarà questo:

wpa_passphrase pippo
# reading passphrase from stdin
wpasupplicant
network={
ssid="pippo"
#psk="wpasupplicant"
psk=c0aff124bbabaa34769327ff9332ff677e02238a5f60b6ae733ba07c2c5aa8b7
}

Questa è proprio la configurazione che dovrete inserire nel vostro file /etc/wpa_supplicant.conf

Adesso potete pure salvare il file di testo creato e chiuderlo. La configurazione di Wpa Supplicant è terminata!

.:AVVIARE WPA SUPPLICANT IN AUTOMATICO:.

Adesso dovete dire al sistema operativo di utilizzare wpa supplicant per connettersi alla vostra rete in automatico.

Per farlo, aprite il file di configurazione della rete, ovvero

sudo gedit /etc/network/interfaces

e modificate in modo simile a questo la sezione relativa all’interfaccia della vostra scheda wireless (può avere nomi diversi: eth1, wla0, rausb0… ma non ha importanza)

iface wlan0 inet dhcp
wireless-essid NOMERETE
wireless-mode managed
wireless-channel 11
wpa-driver wext
wpa-conf /etc/wpa_supplicant.conf
auto wlan0

Nel caso vogliate impostare un ip fisso, la configurazione sarà simile a questa:


iface wlan0 inet static
address 192.168.0.2
netmask 255.255.255.0
gateway 192.168.0.1
network 192.168.0.0
wireless-essid NOMERETE
wireless-mode managed
wireless-channel 11
wpa-driver wext
wpa-conf /etc/wpa_supplicant.conf
auto wlan0

Ovviamente cambiate i parametri di rete e wireless secondo le vostre esigenze.
Adesso potete salvare e chiudere il file.

Riavviate la rete con

sudo /etc/init.d/networking restart

A questo punto dovrebbe essere tutto apposto. Dovreste essere associati all’access point, avere un ip e riuscire a navigare. Controllate che sia tutto corretto tramite i comandi ifconfig e iwconfig

Se avete ancora problemi con l’avvio in automatico di Wpa Supplicant, potere utilizzare quest’altro sistema:

Sempre nel file /etc/network/interfaces come da esempi precenti, sostituite le 2 righe “wpa-driver” e “wpa-conf” con questa:

post-up wpa_supplicant -Dwext -iwlan0 -c/etc/wpa_supplicant.conf -B

Volete gestire Wpa Supplicant tramite interfaccia grafica?
Esiste un apposito tool, leggete quest’altro articolo per installarlo e configurarlo: Wpa Gui

Ciao!

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze
  • www.tuttomanson.altervista.org

    La meglio cosa da fare è buttare il computer dalla finestra così dopo un ci sò più problemi. Accidenta a Bill Gates e a quando li ha inventati….

  • Ciao! Ho letto il tuo blog, è davvero interessante, a parte che ti devo chiedere aiuto su una cosa che tu sai meglio di me… !! Ti va di fare scambio link nelle bloroll? IO sono l’amministratore di http://insidetheworld.wordpress.com (hacking, Ubuntu, Sicurezza e tanto altro!) attendo risposta!

  • ho lasciato il problema che riscontro con il mio wireless (visto che sembri ben formato nel settore) nel forum in internet e networking, ti ho anche inviato un messaggio privato… Sto aggiungendo il tuo blog nella mia blogroll!!

  • complimenti per il blog e per l’argomento trattato LINUX 🙂

    ti segnalo anche il mio: http://tronprog.blogspot.com.

    Continua cosi’!

  • @dario
    OK. Vedo di darci un’occhiata quando ho un po’ di tempo..
    Ciao!

    @lore
    Ciao, aggiungo con piacere il tuo blog ai links, ricambia se vuoi.
    Leggo inoltre che con piacere che sei un ricercatore a Ingegneria a Firenze… ovvero la mia facoltà 🙂

  • Grazie per il link, ed ho fatto altrettanto!

    Comunque non sono a Ingegneria ma a Informatica 🙂

  • nino

    Io non riesco a farla andare, ho provato un sacco di volte rifacendo tutto dall’inizio ogni volta e con ordine.

    In pratica configuro tutto, sia il wpa_supplicant.conf che il /etc/network/interfaces in modo che la scheda di rete sia impostata in DHCP

    Quando invio il comando:

    sudo /etc/init.d/networking restart

    mi da diversi errori del tipo:

    run-parts: run-parts: component /etc/network/if-down.d/wpasupplicant is a broken symbolic link

    ho provato sia a mettere le stringhe “wpa-driver” e “wpa-conf” che la stringa unica ma senza ottenere risultati

    La mia scheda di rete WiFi è la Intel 2200 bg

  • @Nino
    Questo errore è stranissimo e non l’avevo mai visto! Ti consiglio di chiedere supporto nel forum di Ubuntu.
    Ciao

  • Pingback: Wpa Gui: l'interfaccia grafica di Wpa Supplicant « .: AleXit :.()

  • Pilucco

    Questo è ciò che mi risponde quando riavvio la rete:

    pilucco@laptop:~$ sudo /etc/init.d/networking restart
    * Reconfiguring network interfaces… Line 6: failed to parse ssid ‘ElettrA’.
    Line 6: failed to parse ssid ‘ElettrA’.
    Line 11: failed to parse network block.
    Failed to read or parse configuration ‘/etc/wpa_supplicant.conf’.
    wpa_supplicant: /sbin/wpa_supplicant daemon failed to start
    run-parts: /etc/network/if-pre-up.d/wpasupplicant exited with return code 1
    RTNETLINK answers: File exists
    run-parts: /etc/network/if-up.d/avahi-autoipd exited with return code 2
    [ OK ]
    Qualche consiglio prima che impazzisco?

  • @Pilucco.
    C’è qualche errore di sintassi nel file di configurazione /etc/wpa_supplicant.conf. Controlla bene… Se non risolvi posta qui il contenuto!

  • Andrea

    Scuasate l’ignoranza… Ma il problema di usare GAIM dove sta? Cosa ha che non va?

    Non sto facendo domande provocatorie 😀 vorrei davvero sapere cosa manca a GAIM? Io uso Ubunto Feisty Fawn…

  • @Andrea

    Si, ma cosa c’entra questo commento con Wpa Supplicant? 😀

  • Vanessa

    ciao a tutti. io ho seguito passo passo le spiegazioni (chiarissime) ma quando vado per riavviare mi dice che non trova il device…..perchè? 🙁 grazie per l’aiuto Ciao Vanessa

  • Ciao Vanessa,
    quando è che ti da’ quell’errore? quando riavvii la rete? Puoi postare l’errore completo e il contenuto di /etc/network/interfaces ?

  • Pingback: Wicd: ecco il miglior network manager per Ubuntu « .: AleXit :.()

  • mid

    Ciao, Ho letto il post e l’ho trovato veramente molto interessante.Da mesi sto cercando di proteggere la mia rete senzafili con wpa ma poi ho sempre rinunciato scoraggiato dalle difficolta’.Ho seguito passo per passo e mi è venuto un dubbio : ma sul router dobbiamo fare qualcosa di particolare?Ad esempio nel mio linksys ho delle opzioni di sicurezza, e mi permette di inserire vari chiavi wpa (persona,interprase,wpa2 ecc).

  • Prima devi impostare nel router la modalità scelta.
    Prova la wpa-psk (personal) dovrebbe fare al caso tuo.

    Per configurare tutto in maniera piu semplice puoi provare wicd… leggi l’ultimo articolo del blog! 😉

  • mid

    Grazie =)
    lo provero’.

  • mid

    Fantastico!Ho installato wicd, ho impostato la chiave wep sul router e tutto funziona alla perfezione.
    Ti ringrazio.

  • Ottimo, ma a questo punto ti consiglio di impostare il wpa se il router lo supporta. Il wep è sconsigliato perchè altamente insicuro…

  • mid

    Fatto.Adesso ho la wpa anch’io.
    Mi rimane un dubbio: ho provveduto a cambiare l’Essid della mia rete casalinga e la cosa strana è che wicd mi vede sempre la rete con il vecchio nome e quindi non riesco a connettermi.

  • mid

    Ho risolto, scusa per la mia domanda stupida.Avevo disabilitato nel router l’essid broadcast quindi wicd non si “agganciava” alla rete.
    🙂

  • …tutto è bene quel che finisce bene.
    Adesso goditi il tuo wireless sicuro su Ubuntu 😉
    Ciao!

  • Ottimo post, complimenti.

    Io uso altri software per lo stesso motivo, ma comunque ho trovato la spiegazione molto esaudiente e a prova di niubbo.

    Un saluto,

    Paolo

  • Grazie per l’apprezzamento, Paolettopn! E’ molto gradito!

    Saluti
    Alex

  • dOnE

    ciao,
    ho seguito le istruzioni ma quando provo a riavviare la rete mi appare questo messaggio

    * Reconfiguring network interfaces… eth2: ERROR while getting interface flags: No such device
    There is already a pid file /var/run/dhclient.eth2.pid with pid 134993416
    Internet Systems Consortium DHCP Client V3.0.4
    Copyright 2004-2006 Internet Systems Consortium.
    All rights reserved.
    For info, please visit http://www.isc.org/sw/dhcp/

    SIOCSIFADDR: No such device
    eth2: ERROR while getting interface flags: No such device
    eth2: ERROR while getting interface flags: No such device
    Bind socket to interface: No such device
    Failed to bring up eth2.
    ath0: ERROR while getting interface flags: No such device
    There is already a pid file /var/run/dhclient.ath0.pid with pid 134993416
    Internet Systems Consortium DHCP Client V3.0.4
    Copyright 2004-2006 Internet Systems Consortium.
    All rights reserved.
    For info, please visit http://www.isc.org/sw/dhcp/

    SIOCSIFADDR: No such device
    ath0: ERROR while getting interface flags: No such device
    ath0: ERROR while getting interface flags: No such device
    Bind socket to interface: No such device
    Failed to bring up ath0.
    wlan0: ERROR while getting interface flags: No such device
    Error for wireless request “Set Mode” (8B06) :
    SET failed on device wlan0 ; No such device.
    Error for wireless request “Set Frequency” (8B04) :
    SET failed on device wlan0 ; No such device.
    Error for wireless request “Set ESSID” (8B1A) :
    SET failed on device wlan0 ; No such device.
    There is already a pid file /var/run/dhclient.wlan0.pid with pid 134993416
    Internet Systems Consortium DHCP Client V3.0.4
    Copyright 2004-2006 Internet Systems Consortium.
    All rights reserved.
    For info, please visit http://www.isc.org/sw/dhcp/

    SIOCSIFADDR: No such device
    wlan0: ERROR while getting interface flags: No such device
    wlan0: ERROR while getting interface flags: No such device
    Bind socket to interface: No such device
    Failed to bring up wlan0.

    qualcuno può aiutarmi?
    grazie

  • Pingback: Levysoft » Craccare il WEP in 60 secondi, perché i router Wi-Fi usano ancora il WEP nonostante sia insicuro e consigli su come proteggersi dal Wardriving che non sempre può essere considerato reato()

  • Pingback: wpa che passione « Linux do it better()

  • Complimentoni!!! Ottimo tutorial, da scafato 😀

    Mi hai risolto un problema enorme!

    Continua così, il mondo Linux ha bisogno di persone come te

  • Grazie per l’apprezzamento IceMan…. sono i commenti come il tuo che mi spingono a scrivere su questo blog 😉

  • Pingback: Networking in Gutsy, che c’è di nuovo? « AleXit Blog()

  • Ciao Alex, gradiosa e chiarissima guida GRAZIE

    NOW All work’s fine 🙂

  • Marco

    Ciao, grazie per i consigli, ho seguito passo passo le istruzioni ma quando riavvio la rete con
    sudo /etc/init.d/networking restart
    ottengo questo risultato

    ~$ sudo /etc/init.d/networking restart
    * Reconfiguring network interfaces… /etc/network/interfaces:6: option with empty value
    ifdown: couldn’t read interfaces file “/etc/network/interfaces”
    /etc/network/interfaces:6: option with empty value
    ifup: couldn’t read interfaces file “/etc/network/interfaces”
    [fail]

    Cosa posso fare?
    Grazie, Marco

  • Probabilmente c’è qualche errore nel file /etc /network/interfaces posta qua il suo contenuto!

  • Marco

    Ho rifatto le operazioni, questo è il risultato

    marco@ubuntu:~$ sudo apt-get install wpasupplicant
    Lettura della lista dei pacchetti in corso… Fatto
    Generazione dell’albero delle dipendenze in corso… Fatto
    wpasupplicant è già alla versione più recente.
    0 aggiornati, 0 installati, 0 da rimuovere e 6 non aggiornati.
    marco@ubuntu:~$ sudo gedit /etc/wpa_supplicant.conf
    marco@ubuntu:~$ sudo gedit /etc/network/interfaces
    marco@ubuntu:~$ sudo /etc/init.d/networking restart
    * Reconfiguring network interfaces… /etc/network/interfaces:6: option with empty value
    ifdown: couldn’t read interfaces file “/etc/network/interfaces”
    /etc/network/interfaces:6: option with empty value
    ifup: couldn’t read interfaces file “/etc/network/interfaces”
    [fail]
    marco@ubuntu:~$

    Marco

  • Marco

    Scusa, ho sbagliato a copiare, ecco il file

    iface eth1 inet dhcp
    wireless-essid SpeedTouchD6C7B4
    wireless-mode managed
    wireless-channel 11
    post-up wpa_supplicant -Dwext -ieth1 -c/etc/wpa_supplicant.conf
    -B
    wireless-key 9510097100

    iface eth1 inet dhcp

    auto eth1

  • Beh c’è un errore di configurazione.
    Guarda per bene nella guida, è spiegato come deve essere impostato..

  • dinozer

    ciao..volevo chiedere..con network manager..appena vedeva la rete wifi a cui mi connetto di solito e appena acceso il pc..mi chiedeva la chiave d’accesso e si connetteva automaticamente..come posso configurare cosi anche wicd??
    scusa la domanda..so che sicuramente e’ gia scritto qui nel wiki..ma nn capisco..
    grazie..e complimenti..

  • @dinozer
    Basta configurare la rete con i parametri e la password, e selezionare la casella “connetti automaticamente”.
    Rispetto a network-manager non chiede nemmeno la password all’avvio…

  • megamanx83

    CIao,
    Complimenti per la guida, mi è tornata molto utile unita alla documentazione ufficiale del sito wpasupplicant.

    Una domanda:
    Su wpa_supplicant.conf io posso impostare più di una rete wireless giusto?

    Ma su /etc/network/interface devo dichiarare wireless-essid nomerete per ogni rete a cui voglio connettermi?

    Grazie

  • Ciao,
    io ho usato etwork manager su ubuntu 7.10 e scheda netgear per connettere il mio pc di backup in cantina (ubuntu) al mio iMac di casa tramite router netgear, il problema è che con NM spesso l connessione cade e non si ripristina se non tirando giù X e rifacendolo partire con startx, ovviamente a questo punto devo reinserire al password del portachiavi per NM.
    Stanco di questa situazione, domani provo a sistemare wpa supplicant a mano (come avrei già dovuto fare…) e magari ti scrivo il risultato della cosa…
    Cmq , veramente scritta bene e di facile comprensione, ti chiedo inosltre il permesso di linkare il tuo articolo nel mio neonato blog..
    ciao e grazie di nuovo
    Francesco

  • @megamanx83
    Esatto, in wpasupplicant.conf puoi impostare una configurazione diversa per ogni essid. L’essid che inserisci in interfaces (solo uno) è quello a cui tenti di connetterti attualmente, e quindi lo devi cambiare ogni volta (e cambia in automatico con “iwconfig wlan0 essid”)

    @Francesco
    Ciao, linka pure la guida nel tuo blog, mi fa piu’ che piacere! E fammi sapere come è andata la prova! 😉

  • appena mi si riprende il db….che palle…..al 5° giorno di hosting già devo smadonnare…

  • megamanx83

    Ciao, grazie mille!!
    In effetti cosi funziona, ma non mi sono dato per vinto…
    Che seccatura cambiare ogni volta configurazione!!
    Ho risolto il problema (almeno sembra..)
    Ho impostato il wpa_supplicant.conf come da istruzioni (Ogni “network” con la sua dichiarazione), mentre su /etc/network/interface ho messo la voce
    wireless-essid any
    e cosi ora si collega sia a casa che a lavoro senza cambiare niente!

    Inoltre al posto di auto wlan0 ho messo allow-hotplug wlan0, in questo modo il dhcp client interviene solo quando la connessione wireless viene stabilita.
    Altrimenti (a meno che non ci sia ip statico) all’avvio il sistema resta in attesa di un server dhcp anche non sono collegato da nessuna parte e mi rallenta il boot..

    Spero di essere stato utile, mi scuso per la quantità di parole e complimentoni ancora per la guida!!!

  • Ehi megamanx83, mi hai appena insegnato 2 cose nuove… della serie “non si smette mai di imparare” 🙂 Chissà forse mi saranno utili in futuro… Linux è bello per questo!
    Grazie per i complimenti e per i tips !
    Ciao!

  • megamanx83

    Di niente, è un piacere, mi piace smanettare purtroppo mi mancano le basi ed è grazie a guide come queste che uno comincia ad imparare!!

    Continua cosi!!!

  • megamanx83

    Piccola precisazione: allow-hotplug funziona solo con Debian…
    Su Ubuntu basta semplicemente auto wlanX..

  • Ah, ecco perchè non l’avevo mai sentito! 😛
    Grazie per la precisazione!

  • Shahrazad

    Volevo ringraziarti! Mi sei stato di grande aiuto. Era un mese che smanettavo con WPA supplicant e nn riuscivo a connettermi. Sto usando Linux da poco all’università… e all’inizio è davvero difficile.

  • ypsodus

    Ciao a tutti …….. help me! sono riuscita a trovare il programma supplicant.conf ….arrivata a questo punto come devo procedere, se io non volessi modificarlo?
    ctrl_interface=/var/run/wpa_supplicant e tutto resto è una parte di programma che devo aggiungere a supplicant.conf o che altro, poi (scusate l’ignoranza) che linguaggio di programmazione è? Grazie in anticipo per il vostro aiuto

  • Non è alcun linguaggio di programmazione (o forse il bash), sono solo configurazioni che vengono lette da wpa supplicant.
    Nella guida è spiegato bene come modificare quel file di testo con i tuoi parametri per far funzionare tutto.

    Se hai problemi con la configurazione manuale, puoi provare ad installare WICD, che fa tutto per via grafica.
    Saluti

  • fiox

    Ciao AleXit inanzitutto ti faccio i miei complimenti per la tua guida vermanete ben fatta.Arrivo al dunque : ho seguito tutto alla lettera e il procedimento sembra funzionare ma nel momento di modificare il file /etc/network/interfaces per l’avvio automatico non trovo fra le stringhe la mia interfaccia wifi anche se configurata e funzionante.Il risultato : non devo più inserire la pass all’avvio del pc (che è già buono ) ma devo cliccare sull’icona relativa alla wifi in knetwork manager per avviare il collegamento.Hai una qualche idea del perchè ?? grazie a presto 😉

  • network manager non è altro che una applicazione che fa da interfaccia a wpa supplicant, non è quindi necessario configurare quest’ultimo manualmente.
    Pensa a tutt network-manager, cosi a tutto che spesso non si riesce a capire cosa fa, ne a fargli fare quello che si vuole noi.

    Per questo io l’ho da tempo sostituito con WICD, che è molto piu’ completo ed efficente. Se vuoi installarlo (e te lo consiglio) leggi la relativa guida in questo blog…

    CIao!

  • Luca

    ciao sai per caso come fare a compilare da 0 wpa supplicant? magari se sai dirmi come si fa a fare il file di configurazione .config per usare un madwifi come driver mi fai un grosso favore…

    ti ringrazio ciao

  • Ciao Luca,
    Compilare da zero WpaSupplicant non dovrebbe essere difficile credo bastino i soliti:
    ./configure
    make
    sudo make install

    Il file di configurazione è quello standard (wpa_supplicant.conf) che ho riportato qui sopra. Come parametro dovrebbe andar bene “wext”. Alternativamente, prova “madwifi”.
    Ciao!

  • Luca

    eh magari fosse così… se scarichi il file dall’home del wpa supplicant, il file di configurazione lo devi scrivere tu… e ogni volta mi va in errore….
    quello è il problema…
    bisogna scrivere un file .conf nella directory di installazione compilarlo poi con build (anche se nella mia versioine non esiste questo comando uso slackware) e poi make && make install…

    il problema è quel file di configurazione 🙁

  • Luca

    cmq grazie lo stesso 😉

  • Luca, creare la configurazione di default è semplice.
    Entra nella sottocartella wpa_Supplicant e digita:
    cp defconfig .config

    Poi puoi fare il make! ciao.. 😉

  • Pingback: Wicd: ecco il miglior network manager per Ubuntu « Sudoaptget’s Weblog()

  • Luca

    non è solo quello… il problema è che devo modificarlo io e mettere in mezzo i link dei driver…
    sul sito di wpa supplicant sta un esempio ma non se ne capisce molto… 🙁 grazie cmq ora provo 😀

  • Luca

    grazie… mi è servito a farmi un modello da rifinire…

    😉 grazie grazie grazie 😉

  • Pingback: Wicd: ecco il miglior network manager per Ubuntu « My Weblog()

  • Pingback: Wicd: ecco il miglior network manager per Ubuntu « ACM Sistemi ~ How to Linux, Mac, Windows()

  • costantino

    Se per abilitare la wpa su Ubuntu bisogna scornarsi con tutte queste righe di comandi, scusate, ma allora dove sta la bellezza e la facilità di Linux??? Fanno uscire Ubuntu 8.04 mentre già da almeno un anno ad esempio Alice utilizza la wpa e non inseriscono il supporto nativo al wpa? Pazzesco. Viva Windows Vista allora!

  • @costantino
    Ubuntu 8.04 ha già il supporto nativo a wpa, attraverso la semplice e comoda interfaccia grafica di Netowork Manager. La riga di comando non è piu necessaria…

  • scolpi

    @costantino
    tutte queste righe le dai una volta sola e dopo è tutto in automatico, inoltre se cambi la password sul router, basta che la cambi solo nel file wpa_supplicnt.conf. Per questo caso specifico non vedo alcuna difficoltà, diverso il caso in cui devi compilare driver o altro, ma qui proprio….
    Cmq se sei contento di Vista, perchè cambiare e passare a Linux?

  • antonio manuel ciampi

    Complimenti, ho solo dovuto modificare gli instradamenti al wpa_supplicant.conf e al wpa_supplicant e incomincia a funzionare e per di più in maniera protetta, con i Maghi che stanno in rete. Non và tutto alla perfezione ma in parte è perche è stato scritto per una versione di UBUNTU precedente ed anche per incongruenze delle mie reti.
    Per ora mi godo il miglioramento poi lo perfezziono.