Guida alla configurazione e risoluzione problemi Wireless

Guida alla configurazione e risoluzione problemi Wireless
Attenzione Questa guida è molto vecchia e non aggiornata. Potrebbe contenere errori !

Questa è una guida che ho deciso inizialmente di scrivere per il forum di Ubuntu-it, in quanto ho notato che le domande ed i problemi degli utenti erano ricorrenti e più o meno sempre simili.

–INDICE—
1. Installare la Periferica
……… 1a. Controllare se la periferica è riconosciuta
……… 1b. Cercare e installare nuovi drivers
2. Configurare l’interfaccia
……… 2a. Scansione e associazione alla rete
……… 2b. Assegnazione indirizzo IP e parametri
……… 2c. DNS
……… 2d. Codifica WEP o WPA
3. Note Finali

Disclaimer: la procedura descritta sotto fa riferimento alle impostazioni manuali e va in conflitto con Network Manager. Disinstallare il pacchetto network-manager affinchè la guida funzioni correttamente!

1. INSTALLARE LA PERIFERICA

1a. Controllare se la periferica è riconosciuta
Ubuntu supporta nativamente giù molte periferiche. Per verificare se la vostra periferica wireless (sia essa pci, usb o integrata) è stata riconosciuta, digitare nel terminale iwconfig.
Se nel risultato non appare solo “No wireless extension” ma anche il nome e i dettagli di un’interfaccia (il nome potrebbe variare, per es eth1 o wlan0) allora la vostra periferica è stata riconosciuta e potete passare al punto 2.

1b. Cercare e installare nuovi drivers
Se il passo precedente ha evidenziato che la vostra periferica non è stata riconosciuta, dovete cercare i drivers adatti.
La prima cosa è fare una ricerca col nome della vostra periferica su (in ordine):
Forum di Ubuntu-it
Wiki di Ubuntu-it
Forum Internazionale
Wiki Internazionale
Se non avete trovato risultati soddisfacenti, provate su google.

Se non esistono drivers nativi per Linux, la vostra periferica potrebbe essere supportata da Ndiswrapper, un software che permette di far funzionare i drivers di windows della periferica. Per vedere se la vostra periferica è supportata, controllate questa pagina.
Informazioni più dettagliate si trovano in questo wiki: Ndiswrapper

Se nonostante tutto non riuscite ad installare la vostra periferica, aprite una nuova discussione nel forum specificando:
– nome completo della periferica
– risultato del comando lsusb (per chiavette usb) o lspci
– configurazione della vostra rete (Pc connessi, router, modem, tipo di sicurezza impostata)
– ogni nota che credete utile per risolvere il problema

2. CONFIGURARE L’INTERFACCIA

2a. Scansione e associazione alla rete
Se la vostra periferica è stata correttamente riconosciuta, il risultato del comando iwconfig dovrebbe essere più o meno questo:

lo        no wireless extensions.

eth0      no wireless extensions.

sit0      no wireless extensions.

wlan0     unassociated  ESSID:off/any
Mode:Managed  Channel=0  Access Point: 00:00:00:00:00:00
Bit Rate=0 kb/s   Tx-Power:off
Retry:on   RTS thr:off   Fragment thr:off
Power Management:off
Link Quality:0  Signal level:0  Noise level:0
Rx invalid nwid:0  Rx invalid crypt:0  Rx invalid frag:0
Tx excessive retries:0  Invalid misc:0   Missed beacon:0

Da questo punto in poi assumo che il nome dell’interfaccia wireless sia wlan0. Nel vostro caso potrebbe essere differente, quindi fate attenzione.

Una buona cosa prima di iniziare è avere un quadro delle interfacce presenti. Per far questo, digitate nel terminale

ifconfig -a

Appariranno varie interfacce, tra cui quasi sicuramente anche quella Ethernet (di solito eth0). Una buona cosa per evitare problemi è disabilitare questa interfaccia con

sudo ifconfig eth0 down

A questo punto accertiamoci che l’interfaccia wireless sia attiva, con

sudo ifconfig wlan0 up

Adesso verifichiamo che la scheda veda la vostra rete wireless. Facciamo una scansione con

sudo iwlist wlan0 scan

Se tutto è andato bene, dovrebbero comparire le informazioni sulla vostra rete. Tra queste è importante annotarsi il nome (ESSID) della rete e il CHANNEL.
Adesso configuriamo l’interfaccia:

sudo iwconfig wlan0 mode managed channel 11 essid networkname

Andando a sostituire il channel e l’essid trovati nella scansione precedente. Potete verificare il funzionamento dei comandi precedenti controllando il risultato di iwconfig

2b. Assegnazione indirizzo IP e parametri
Adesso dobbiamo configurare l’ip dell’interfaccia.
Possiamo impostare degli indirizzi fissi (preferibile, evita problemi) o DHCP. Potete comunque utilizzare l’interfaccia grafica di (k)ubuntu per la configurazione della rete: in Gnome è in Sistema>Amministrazione>Rete
Equivalentemente potete impostare tutto editando il file /etc/network/interfaces con

sudo gedit /etc/network/interfaces

Per esempio, se volete impostare un indirizzo statico:

auto wlan0
iface wlan0 inet static
address 192.168.1.2
netmask 255.255.255.0
network 192.168.1.0
gateway 192.168.1.1
wireless-essid   networkname
wireless-channel 11
wireless-mode managed

Riavviate le interfacce se necessario. Adesso dovreste essere in grado di connettervi al vostro router. Verificatelo con

ping 192.168.1.1

(sostituite l’ip con quello del vostro router). Adesso aprite il browser, dovreste essere in grado di navigare.
Se ricevete un errore del tipo “no route to host” o “network unreachable” probabilmente c’è qualche problema nella tabella di routing. Può accadere che altre interfacce attive (eth0) interferiscano. Controllate e disattivate tutte le interfacce tranne quella wireless. Staccare anche il cavo Ethernet se collegato. Controllate adesso che il comando route dia un risultato simile a questo:

Kernel IP routing table
Destination     Gateway         Genmask         Flags Metric Ref    Use Iface
192.168.1.0     *               255.255.255.0   U     0      0        0 wlan0
default         192.168.1.1     0.0.0.0         UG    0      0        0 wlan0

2c. DNS
Se riuscite a pingare il router, ma non un sito web, e non riuscite a navigare, probabilmente c’è un problema coi DNS. Può essere utile inserire dei dns statici in questo modo:

sudo gedit /etc/resolv.conf

il contenuto del file dovrebbe essere cosi:

nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.220.220

Questi che ho messo sono i DNS di OpenDNS. Li potete sostituire con quelli forniti dal vostro provider. Per una lista completa dei DNS dei provider, potete consultare questa discussione.
Se inoltre volete rendere immodificabili questi dns da qualunque utente (anche da root) e fare in modo che nessuno script li cambi, potete rendere il file di configurazione immodificabile in questo modo:

sudo chattr +i /etc/resolv.conf

. Ricordate che se vorrete in futuro rimodificare questo file, dovrete prima eseguire il comando

sudo chattr -i /etc/resolv.conf

2d. CODIFICA WEP o WPA

Adesso la connessione dovrebbe funzionare, ma attenzione adesso la rete è in modalità aperta e soggetta a intrusioni!!Non sottovalute l’importanza della sicurezza! E’ fondamentale inserire una codifica per rendere sicura la connessione.
Esistono in pratica 2 tipi di codifica utilizzabili: WEP (più vecchia e insicura) o WPA-PSK (preferibile).

La codifica WEP ha il pregio di essere compatibile con quasi tutti i dispositivi ed è nativamente integrata in ubuntu. Si inserisce facilmente la chiave WEP dal menu delle impostazioni di rete, oppure editando il solito file /etc/network/interfaces e aggiungendo la linea

wireless-key MYKEY

Se volete inserire più di una chiave WEP, inseritele in questo modo: (richiesto da alcuni router)

wireless-key1 s:primachiave
wireless-key2 s:secondachiave
wireless-key3 s:terzachiave
wireless-key4 s:quartachiave
wireless-key N

Dove al posto di N dovete mettere il numero della chiave di default (tra quelle specificate sopra). Se la chiave è in caratteri ASCII, deve essere preceduta da s:, se lo omettiamo devono essere in formato esadecimale.

Per impostare la codifica WPA, dobbiamo utilizzare WPASUPPLICANT.
Seguite le istruzioni che trovate nel wiki per installarlo e configurarlo http://wiki.ubuntu-it.org/WpaSupplicant
Una volta configurato a dovere il file /etc/wpa_supplicant.conf su EDGY dovrebbe bastare inserire queste 2 righe a /etc/network/interfaces (nella sezione relativa a wlan0) per far partire wpasupplicant in automatico:

wpa-driver wext
wpa-conf /etc/wpa_supplicant.conf

3. NOTE FINALI
Aprite una nuova discussione sul forum se e solo se avete seguito la guida completamente e avete riscontrato problemi. In questo caso, allegate alla discussione più dettagli possibili, ovvero:

risultati dei comandi:
– ifconfig
– iwconfig
– route
contenuto del file
/etc/network/interfaces
Inoltre specificate che passi avete fatto e che errori avete ricevuto.
Altro consiglio: cercate di utilizzare per la discussione un titolo abbastanza descrittivo, per esempio col nome della scheda wireless o chipset. Un titolo del tipo “Aiuto Wireless” avrà molte meno risposte…

Ps: se non riuscite ancora a risolvere i problemi, vi consiglio di provare WICD, un nuovo gestore grafico di reti che funziona molto bene.

Buon Wireless 😉

A proposito Alessandro

Ingegnere delle Telecomunicazioni con propensione al web2.0 ed il pallino della tecnologia; toscano & casentinese, vivo a Firenze